Un gattino intrappolato nel motore dell’auto, liberato a Marotta dai vigili del fuoco dopo un viaggio di 500 chilometri

Un gattino intrappolato nel motore dell’auto, liberato a Marotta dai vigili del fuoco dopo un viaggio di 500 chilometri

MAROTTA – Un gattino è stato soccorso e salvato dai vigili del fuoco nell’area di servizio Metauro Ovest, lungo l’autostrada A14.

L’allarme è scattato quando la sua padrona, un medico di Teramo, al ritorno da Bologna, durante una sosta nell’area di servizio autostradale di Marotta ha sentito dei miagolii provenire dal vano motore. Ed ha chiesto l’intervento dei vigili del fuoco.

I vigili, appena giunti sul posto, hanno notato la presenza del gattino nel blocco motore dell’auto e, per tirarlo fuori, si sono dovuti impegnare parecchio, tanto che sono stati costretti a smontarne una parte. Ma, finalmente, sono riusciti a liberarlo, con grande sorpresa della dottoressa che ha riconosciuto il suo gattino. L’animale, molto affezionato alla donna, senza che nessuno se ne accorgesse, era riuscito ad entrare nel vano motore alla partenza dell’auto, a Teramo. Ed è stato scoperto – e liberato – solo dopo un viaggio di quasi cinquecento chilometri, intervallato da una lunga sosta a Bologna, dove la dottoressa si era recata per prendere parte ad un corso.

Nella foto: il gattino in mano ad uno dei vigili del fuoco intervenuto a Marotta

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it