Da tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tv

Da tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tv

Da tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tv

Blitz dell’inviato di Striscia la Notizia, Chiara Squaglia, dopo la segnalazione del Comitato Cittadino

Da tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tvDa tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tv Da tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tvDa tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tvDa tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tvDa tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tvDa tre anni all’Ospedale di Senigallia si è in attesa della risonanza magnetica: il caso finisce in tv

SENIGALLIA – Striscia la Notizia è arrivata a Senigallia per un blitz in ospedale. Chiara Squaglia, giovane e brillante inviato della trasmissione satirica di Canale 5, con un servizio trasmesso questa sera, ha cercato di spiegare perché, dopo tre anni di annunci e promesse, nell’Unità Operativa di Radiologia dell’Ospedale di Senigallia non è stata ancora installata la risonanza magnetica.

Lo ha fatto intervistando inizialmente il referente del Comitato Cittadino a difesa dell’Ospedale, Silvano Cingolani Frulla. E’ stato infatti proprio il Comitato a richiedere, segnalando il problema, l’intervento di Striscia la Notizia.

Il referente del Comitato Cittadino ha quindi ricordato che era stato il presidente della Commissione regionale Sanità, il senigalliese Fabrizio Volpini, ad annunciare lo stanziamento di 800.000 euro per l’acquisto della nuova risonanza magnetica per l’Ospedale cittadino.

Annuncio poi confermato dal sindaco Maurizio Mangialardi nel messaggio di auguri inviato ai senigalliesi per il nuovo anno (2017). Ma il sindaco, nell’occasione, era andato oltre, preannunciando l’installazione del nuovo macchinario nei primi mesi del 2017. E, successivamente, la conferma era anche arrivata dal presidente della Giunta regionale Luca Ceriscioli.

Ma, nonostante gli annunci, la risonanza magnetica, a Senigallia resta, almeno fino ad oggi, soltanto una chimera.

L’inviato di Striscia la Notizia ha cercato, recandosi negli uffici amministrativi dell’Azienda Sanitaria, di avere qualche risposta. Ma nessuno, in questa sede, ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Ma Chiara Squaglia, prima di…squagliarsela, lasciando Senigallia (con la promessa di tornarci per una ulteriore verifica della situazione…) è riuscita a contattare l’ingegnere clinico dell’Asur Marche, Antonella Pianosi dalla quale è arrivata la conferma che, a Senigallia, la tanto agognata risonanza magnetica arriverà: “E’ stato necessario fare una variante al progetto iniziale”. E per questo, quindi, si è perso un po’ di tempo. “Ma entro gennaio, febbraio 2018 – ha assicurato – sarà installata”.

Dei problemi dell’ospedale di Senigallia, che, purtroppo, incominciano a diventare sempre più gravosi, si è quindi occupata anche una seguitissima trasmissione televisiva come Striscia la Notizia. A questo punto c’è solo da sperare che qualcosa incominci – positivamente – a muoversi. I tempi delle promesse sono finiti da un pezzo. Ormai è solo tempo del fare.

Nelle foto: l’inviato di Striscia la Notizia, Chiara Squaglia, nel corso del suo blitz all’ospedale di Senigallia

————————

QUI SOTTO IL VIDEO

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/nuova-risonanza-magnetica-a-senigallia_29623.shtml

 

 

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it