Per la morte del bimbo nel pozzo c’è un primo indagato: la titolare del frantoio di Corinaldo

Per la morte del bimbo nel pozzo c’è un primo indagato: la titolare del frantoio di Corinaldo

Effettuata oggi, dal medico legale Loredana Buscemi, l’autopsia sul corpicino del piccolo Florin Petru Strambu. I funerali si svolgeranno giovedì mattina nella chiesa dell’Ospedale di Senigallia

Per la morte del bimbo nel pozzo c'è un primo indagato: la titolare del frantoio di CorinaldoCORINALDO – Per la morte del piccolo Florin Petru Strambu, c’è un primo indagato. E questo era inevitabile. Il provvedimento ha raggiunto la titolare del frantoio di Corinaldo.

Il piccolo Florin, domenica pomeriggio, era caduto all’interno di un pozzo-cisterna, lasciato, purtroppo, scoperto, nell’area esterna del frantoio Brignoni, alla periferia di Corinaldo. Il bimbo, al momento della tragedia, stava attendendo, insieme al padre, alla zia ed alla nonna che venissero lavorate le olive che, poco prima, avevano portato.

Oggi, sul corpicino di Florin Petru Strambu è stata effettuata l’autopsia dal medico legale Loredana Buscemi. E, nella circostanza, come previsto dalla legge, il difensore della titolare del Frantoio Brignoni – al momento l’unica indagata -, l’avvocato Giuseppe Muzi, ha nominato un perito di parte. L’esito dell’esame autoptico verrà reso noto, come previsto, entro i prossimi sessanta giorni.

Già domenica sera la Procura della Repubblica di Ancona aveva avviato un’indagine per omicidio colposo.  Al vaglio dei magistrati anconetani ci sono sia le condizioni del pozzo-cisterna (profondo più di quattro metri, con un’apertura di una sessantina di centimetri), utilizzato per la raccolta degli scarti della lavorazione delle olive, sia eventuali responsabilità dei gestori del frantoio. Va detto che erano anche in corso lavori di spurgo del pozzo-cisterna.

Domenica pomeriggio (la tragedia si è verificata poco dopo le 18) l’allarme è stato immediato, così come i soccorsi. Ma per tirar fuori il bimbo dal pozzo sono dovuti intervenire i vigili del fuoco del nucleo sommozzatori. Poi, purtroppo, c’è stata soltanto l’inutile corsa di un’ambulanza verso il pronto soccorso dell’ospedale di Senigallia.

Ed ora due città, Corinaldo e Ostra Vetere, in lutto per questo inaudito ed incomprensibile fatto di cronaca che ha tolto la vita ad un bimbo di appena cinque anni, si fermano per riflettere.

I funerali del piccolo Florin Petru Strambu avranno luogo giovedì mattina, alle 9:30, presso la chiesa dell’Ospedale di Senigallia.

Una vicenda tristissima che, purtroppo, riporta la mente di tanti – soprattutto dei meno giovani – alla tragedia di Vermicino, del giugno 1981, in cui perse la vita il piccolo Alfredino Rampi.

Nelle foto: il piccolo Florin Petru Strambu; l’area esterna del Frantoio Brignoni, a Corinaldo, nel corso di un nuovo dei tanti sopralluoghi dei carabinieri (dietro le transenne il pozzo-cisterna dove, domenica pomeriggio, è caduto il bambino)

————————

PER SAPERNE DI PIU’

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it