L’Amministrazione comunale di Trecastelli sorda ai bisogni dei residenti, Peverelli avvia un “filo diretto con la cittadinanza”

L’Amministrazione comunale di Trecastelli sorda ai bisogni dei residenti, Peverelli avvia un “filo diretto con la cittadinanza”

A Trecastelli Amministrazione comunale sorda ai bisogni dei residenti, Peverelli avvia un “filo diretto con la cittadinanza”di NICOLA PEVERELLI*

TRECASTELLI – A circa un anno e mezzo dal termine della consiliatura è già possibile tirare le somme  e fare i conti con l’inefficienza di un’amministrazione capace solo di produrre una politica divisiva e deleteria per Trecastelli.

I risultati di tale inefficienza sono riassumibili, tanto per prospettarne alcuni  significativi esempi, in questi dati:  aumento del costo del trasporto scolastico, progressivo aumento della Tari, imposizione delle scuole pubbliche dell’infanzia a pagamento, esternalizzazione della mensa scolastica, eccessivo ricorso all’ indebitamento per finanziare le opere pubbliche, monito del revisore dei conti rivolto all’amministrazione e diretto a scongiurare squilibri finanziari così come prospettato in sede di assestamento di bilancio…..

A ciò si aggiunga un ulteriore dato allarmante emerso nel corso dell’ultimo consiglio comunale e sul quale le opposizioni, a dispetto dell’attuale maggioranza intenta ad illustrare un tanto sontuoso quanto illusorio programma amministrativo, si erano spese in campagna elettorale ossia la grave perdita registrata a bilancio dalla società Castel Colonna Ambiente srl in liquidazione, partecipata al 51% dal Comune di Trecastelli, pari ad oltre 700.000,00 € che pone questo Comune nella scomodissima situazione di dover  evitare un disastro ambientale, legato alla gestione post mortem dell’ ex discarica di Castel Colonna, mediante  un consistente impiego di risorse pubbliche.

Già tutti questi dati ci consentono di esprimere un giudizio politico estremamente negativo circa l’operato dell’attuale amministrazione e di relegare la fusione tre castellana ai margini rispetto ad altre realtà amministrative(ad oggi sono 76 i Comuni  istituiti in seguito ad un procedimento di fusione)  che hanno intrapreso, con coraggio e competenza, un tale importante percorso aggregativo.

All’interno di questo avvilente quadro politico-amministrativo, frutto anche di un’amministrazione sorda ai bisogni dei cittadini ed “allergica” al confronto diretto e democratico con la cittadinanza, ho ritenuto opportuno, assieme ai miei colleghi dell’opposizione, di incontrare i cittadini con cadenza settimanale tutti i venerdì dalle ore 18.30 alle ore 19.30 presso la stanza delle opposizioni ubicata in Ripe di Trecastelli Viale Umberto I n. 44 destinata proprio allo svolgimento di riunioni politico- istituzionali. Analoghi incontri verranno programmati anche presso le Municipalità di Castel Colonna e Monterado.

Un impegno che intendo portare a compimento per migliorare il nostro Comune certo che il confronto con i cittadini, le associazioni, e tutti coloro che operano nel territorio costituisca un importante tassello per costruire quella comunità di cui Trecastelli ha veramente bisogno.

*Consigliere comunale di Trecastelli

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it