“Archeologia dei sentimenti” ha colto nel segno: successo a Jesi per la mostra di Enzo Carli

"Archeologia dei sentimenti" ha colto nel segno: successo a Jesi per la mostra di Enzo Carli

“Archeologia dei sentimenti” ha colto nel segno: successo a Jesi per la mostra di Enzo Carli

"Archeologia dei sentimenti" ha colto nel segno: successo a Jesi per la mostra di Enzo Carli

JESI – “La fotografia come mezzo terapeutico per risalire alle proprie origini e ritrovare se stessi”,  cosi il prof. Enzo Carli ha definito i suoi scatti raccolti in una mostra a dir poco spettacolare come “Archeologia dei sentimenti – Crisalidi”. Una personale che si è da poco conclusa con grande successo di pubblico e critica e che dallo scorso 7 ottobre per un mese è rimasta allestita a Jesi presso la suggestiva location di Palazzo Bisaccioni.

Una mostra emozionante che ha trasportato i numerosi visitatori in un percorso interiore davvero suggestivo. “Una fotografia – ha detto il prof. Carli parlando della sua mostra – che con il pretesto dell’Archeologia indaga a tutto campo sui sentimenti come la passione, la natura, l’amore, la paura, che sono in un qualche modo le stagioni dell’uomo attraverso  miei ricordi, attraverso il filtro della mia interiorità e che molto spesso sono gli stessi di molte altre persone” .

Attraverso questo filo conduttore nasce la collaborazione tra Enzo Carli e il Movimento Artistico Introvisione.

Il movimento da sempre ricerca esponenti della sua filosofia che attraverso varie tecniche espressive siano capaci di riportare l’uomo alle origini della propria interiorità allontanandolo dalla fugacità e dell’anonimato imposti dal consumismo della società odierna, e ancor di più questo processo  si attua attraverso il percorso condiviso tra Enzo Carli e la presidentessa dell’associazione culturale “Movimento Artistico Introvisione “, Monia Frulla.

La mostra ”Archeologia dei Sentimenti – Crisalidi. Fotografie di Enzo Carli” allestita presso le sale espositive della “Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi” è stata presentata per la prima volta nel 2009 all’Ikona Gallery di Venezia con la direzione artistica di Ziva Kraus, e nello stesso anno proposta a Parigi (Saint-Nom-La-Breteche) a cura di Michel Dubois, con la presentazione di Jean Claude Lemagny. Fin dalla sua inaugurazione, ” Archeologia dei Sentimenti ha riscosso grande successo sia di pubblico che di critica, colpiti positivamente anche i sostenitori dell’iniziativa, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, alle Aziende Montecappone, Brunori e Miele dei Colli Jesini cui vanno i ringraziamenti del prof. Enzo Carli e del Movimento Artistico Introvisione per la sensibilità e la disponibilità mostrata.

Nelle foto: in alto il professor Enzo Carli presentato da Alfio Bassotti; sotto il Maestro della fotografia mentre illustra una delle opere presenti a Palazzo Bisaccioni

——————————————-

QUI SOTTO l’intervista ad Enzo Carli 

https://www.youtube.com/watch?v=NDymIJaoShQ&feature=youtu.be

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it