Approvato il progetto esecutivo per il dragaggio del porto di Fano

Approvato il progetto esecutivo per il dragaggio del porto di Fano

Approvato il progetto esecutivo per il dragaggio del porto di Fano

FANO – La Giunta comunale nella seduta del 10 ottobre ha approvato il progetto esecutivo riguardante i “Lavori urgenti di dragaggio selettivo delle darsene interne del porto di Fano con immersione dei sedimenti di cassa di colmata e ad immersione deliberata in mare”. I lavori consistono essenzialmente nel:
– dragaggio selettivo mediante mezzo effessorio a benna mordente posto su motopontone, di parte delle aree portuali per una quantità complessiva di mc. 27.457,52 mc circa e trasbordo del materiale dragato dal motopontone alla nave posta alla fonda del porto di Fano;
– trasporto del materiale dragato mediante idoneo mezzo navale a cassone stagno con una capacità di carico non inferiore a mc. 800,00 sino al sito di immissione, vale a dire la cassa di colmata di Ancona, per fanghi di classe B mc 19.584,44 circa o mare aperto per fanghi di Classe A mc 7.873,08 posti a 27.5 miglia marine a sud del porto di Fano;
– scarico del materiale di classe A trasportato dalla nave direttamente al sito di immersione in mare posto al traverso del porto di Ancona;

L’attuazione del progetto esecutivo prevede una spesa di € 845.000, somma che viene conferita al Comune quale contributo della Regione per il tramite dell’Autorità portuale, e la stessa somma viene impegnata a bilancio.

“Con tale atto – commenta l’assessore all’urbanistica e area portuale Marco Paolini – rendiamo concreto l’avvio del prossimo dragaggio, dando così una risposta importante alle attività della pesca, della nautica e del diporto. I lavori secondo il cronoprogramma dovrebbero iniziare già entro il prossimo mese di novembre, per cui l’urgenza con la quale ci veniva sollecitato un intervento trova  una soluzione adeguata a risolvere le problematiche evidenziate da tutto l’ambiente portuale”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it