La luce delle candele ha illuminato lo shopping fanese

La luce delle candele ha illuminato lo shopping fanese

La luce delle candele ha illuminato lo shopping fanese La luce delle candele ha illuminato lo shopping fanese La luce delle candele ha illuminato lo shopping fanese

FANO – “A Fano non ci manca niente, abbiamo una città fantastica, un centro bello ed accogliente e negozi convenienti e ogni volta che ci mettiamo in moto i risultati sono garantiti”.

Sono soddisfatti Carla Cecchetelli, assessore alle attività economiche e produttive e Stefano Mirisola, portavoce dei commercianti del centro, il giorno lo Shopping a Lume di Candele, iniziativa che si è svolta ieri sera ed ha coinvolto tutti gli esercizi commerciali del centro storico in un mix di luci, colori e ovviamente sconti.

La voglia di ripartire da parte dei commercianti e di non piangersi addosso è ed ecco che allora, anche se organizzata all’ultimo e in concomitanza con tanti altri eventi, in città e nei comuni vicini (vede la notte delle candele a Pesaro), lo Shopping a Lume di Candela è riuscito a riempire Piazza XX Settembre, Corso Matteotti, Via Montevecchio, Via Garibaldi e Via Arco d’Augusto, complice anche il giovedì sotto le stelle dedicato ai bambini e messo in campo ogni giovedì dall’amministrazione comunale.

Oltre 2mila le candele dislocate per le vie del centro che hanno impressionato e affascinato anche i tantissimi turisti in città.  “Il ricco calendario eventi della città – commenta l’assessore al Commercio Carla Cecchetelli – quest’anno si è arricchito anche di iniziative ideate da e per i commercianti che sono linfa vitale della nostra economia. La serata di ieri, così come quella dell’avvio dei saldi del primo luglio, è stata occasione per promuovere i loro prodotti e per tenere in città tanti concittadini e turisti che solitamente in questo periodo dell’anno preferivano recarsi altrove. Complimenti ai commercianti del centro, alla Proloco, a Confesercenti e Confcommercio per essere riusciti, con originalità e poche risorse, a creare un’altra iniziativa gradevole e interessante”.

“Ogni negozio che aveva la possibilità – conclude Mirisola – ha abbassato o spento le luci del proprio locale e lo ha illuminato con candele. Con poco siamo riusciti a organizzare un evento importante e questa è la dimostrazione che Fano è viva e ha voglia di lasciarsi la crisi alle spalle”.

 

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it