JESI / Tante richieste per il Centro di accoglienza per senza dimora “Casa delle Genti”

JESI / Tante richieste per il Centro di accoglienza per senza dimora “Casa delle Genti”

JESI – Il Centro di accoglienza per adulti senza dimora “Casa delle Genti “dell’’ASP Ambito 9,  affidato in concessione al G.U.S. ( Gruppo Umana Solidarietà di G. POLETTI-ONLUS) previa gara d’appalto, è in funzione da Dicembre 2015. Il servizio è destinato ad un massimo di n. 16 utenti di sesso maschile  che abbiano raggiunto la maggiore età e che si trovino nella condizione di “ senza fissa dimora”. Nell’anno  2016 il Centro ha avuto un afflusso pressoché costante di persone accolte tanto che i 16 posti presenti  sono stati occupati per quasi tutto l’anno.

Nel primo semestre 2017 i dati relativi agli ingressi sono i seguenti :

– Ospiti accolti :  n. 163

– Provenienza: n. 70 di cittadinanza italiana;  n. 93 ospiti stranieri provenienti per lo più da paesi dell’Africa (i 2/3) quindi da paesi dell’Asia e  da paesi europei con le seguenti percentuali: 72% provenienti dall’Africa, 18% dall’Europa, 10% dall’Asia.

– Età: la fascia più rappresentata  e quella fra i 31 e i 55 anni costituita più da stranieri che da italiani

Un dato significativo riguardante gli  ospiti italiani è che spesso la condizione di senza fissa dimora è accompagnata da una difficile situazione familiare; infatti 30 ospiti risultano separati o divorziati, 25 in cattivi rapporto con i familiari, 4 sono vedovi.

Eventi e attività: Il Centro organizza periodicamente attività laboratoriali con il volontariato e con professionisti per migliorare la struttura e rendere il periodo dell’accoglienza più piacevole (pitture murali e laboratorio di falegnameria per costruzione scarpiere, fioriere panchine, ecc.).

Organizza ogni anno una cena con il vicinato  per stimolare una maggiore apertura della cittadinanza alla problematica del disagio adulto.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it