Trentenne denunciato dai carabinieri di Senigallia per detenzione di cocaina

Trentenne denunciato dai carabinieri di Senigallia per detenzione di cocaina

SENIGALLIA – Un trentenne di Trecastelli, commesso presso un supermercato, è stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Senigallia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente; dal controllo dei militari, che da qualche giorno monitoravano i suoi movimenti, è emerso che il giovane deteneva nella sua abitazione circa 4 dosi di cocaina. Sequestrati anche un telefono cellulare e 4000 euro verosimile provento dell’attività illecita.

Ieri pomeriggio i carabinieri del Nucleo Operativo in borghese si sono appostati sotto casa del 30enne, a Monterado, ed hanno atteso che lo stesso uscisse da casa per evitare che prima di aprire la porta si potesse disfare della droga detenuta in casa. L’uomo è salito nella sua auto e si è allontanato. Poco dopo è stato raggiunto e fermato dai carabinieri. Quindi i Carabinieri lo hanno riaccompagnato a casa per eseguire una perquisizione.

Il trentenne ha subito condotto i militari in camera da letto, tirando fuori dal cassetto del comodino 4 dosi di polvere bianca ed un borsello conservante il presunto provento dell’attività di spaccio 3.000 euro in contanti in banconote di piccolo taglio. Nel borsello era presente anche un telefono cellulare utilizzato per mantenere i contatti con la clientela.

Nelle tasche l’uomo aveva altri 800 euro in contanti mentre 300 euro sono stati rinvenuti nascosti nel garage.

La polvere contenuta nelle dosi sottoposta a narcotest è risultata essere cocaina per un peso di 3,6 grammi. Ogni dose era veduta al prezzo di 100 euro. La droga e il denaro rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro.

Dopo le formalità di rito, il trentenne è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ancona per il reato di detenzione illecita di sostanza stupefacente.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it