“Occorre garantire a Senigallia un servizio sanitario pubblico ed efficiente”

“Occorre garantire a Senigallia un servizio sanitario pubblico ed efficiente”

Il Comitato cittadino a difesa dell’ospedale si è riunito per ribadire ancora una volta la sua totale contrarietà ad una svolta sempre più privata della sanità marchigiana

“Occorre garantire a Senigallia un servizio sanitario pubblico ed efficiente”SENIGALLIA – “Ieri sera, 25 luglio, si è tenuta la riunione tecnica del “Comitato Cittadino a Difesa dell’Ospedale di Senigallia”, finalizzata a registrare le reazioni dei sostenitori all’indomani della grande mobilitazione creata da questo comitato alla riunione della IV commissione sanità ed anche a decidere le modalità organizzative del gruppo.
“Al centro della discussione – si legge in un comunicato – il nostro obiettivo: garantire a Senigallia un servizio sanitario pubblico ed efficiente ad ogni cittadino e non permettere il continuo  depauperamento dell’Ospedale di Senigallia, vera minaccia per la salute del territorio ed ovvio preambolo per una svolta sempre più privata della sanità marchigiana.
“Il centro della nostra azione non saranno certo le istituzioni (con cui certamente cercheremo confronto senza tuttavia risparmiare una  severa critica ed una lotta seria) ma “tutti i cittadini e gli operatori sanitari”.
“Il Comitato non ha un orientamento partitico ed è quindi aperto a tutti coloro che hanno a cuore una sanità pubblica, giusta, sul territorio e vicino alla gente. Ieri si  è deciso che potranno partecipare anche coloro che rivestono incarichi pubblici purché entrino nella discussione senza alcun preconcetto, senza alcuna volontà di strumentalizzare il Comitato ma solo se veramente intenzionati ad anteporre la tutela dell’ospedale e più in generale della salute pubblica a mire personali o di partito. Dopo la nascita del nostro Comitato è soprattutto dopo la grande mobilizzazione che abbiamo creato la sera della Commissione, stiamo registrando la nascita di altri comitati. Ci auguriamo che anche questi siano mossi da una sana passione per la difesa dell’ospedale e del diritto alla salute, senza alcun secondo fine ed auspichiamo anche con loro possibili battaglie comuni. Quello che caratterizza il nostro Comitato è il mettere al centro il cittadino come persona, titolare del diritto alla salute garantito dalla costituzione, non certo come mero consumatore. Il nostro metodo è quello di affrontare le istituzioni che gestiscono la sanità per contrastarle in questa deriva privatistica della sanità che nel nostro territorio si traduce nello smantellamento dell’Ospedale.
“Vogliamo una sanità per tutti e vicino a tutti. Se condividi questa idea – si legge sempre nel comitato – incontriamoci lunedì 31 luglio, al Circolo Acli in via Cavallotti 10 (alle ore 21.15)  per discutere e per organizzare la nostra azione”.

 

“NO alle sterili polemiche. SI alla collaborazione dei cittadini per i cittadini. Disponibili a lavorare con le istituzioni, con le opposizioni, con associazioni e comitati , con un unico scopo, scevro da ogni manipolazione : salvare il nostro ospedale, magari potenziandone i servizi cominciando proprio dal territorio. Se condividi questa idea INCONTRIAMOCI: evento aperto a tutti”

pagina fb: https://www.facebook.com/ComitatoDifesaOspedaleSenigallia/

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it