Il movimento Urbino Città Ideale in cammino per offrire un contributo al cambiamento

Il movimento Urbino Città Ideale in cammino per offrire un contributo al cambiamento

URBINO – Il movimento Urbino Città Ideale è comparso sulla scena politica urbinate recentemente per dare un positivo contributo a portar fuori la città da una situazione economica e politica depressiva. Oltre 100 persone, rappresentative del tessuto sociale, hanno contribuito alla stesura di un decalogo delle ricchezze di Urbino per dimostrare come attraverso una politica nuova di alto profilo si possa uscire dalla crisi.

Si è convenuto di convergere sul Partito Democratico, né sopra né  sotto, autonomamente a fianco, riconoscendogli un ruolo importante per storia e consistenza, per puntare in futuro a un governo maggiormente autorevole e rappresentativo, collegato da una filiera istituzionale che vada dalla regione all’Europa. Al momento pensiamo alle convergenze politiche e programmatiche, al confronto con le realtà rappresentative. L’unica scelta di campo fatta è quella con il PD, con esso condivideremo successi o insuccessi, per il resto siamo in campo aperto, aspettiamo le elezioni di primavera, un test da possibili sorprese.  Il movimento Urbino Città Ideale non praticherà la politica del travaso dei voti, ma da subito cercherà i consensi tra le generazioni trascurate in questi anni, ai giovani e tutti quelli (40%) disaffezionati che non sono andati a votare, impegnandoli su obiettivi strategici come, crescita, lavoro, precariato, famiglia.    La nostra città, il nostro territorio posseggono vere e proprie miniere fatti di storia, cultura, monumenti, ambiente incontaminato e bellezze naturali, arti, mestieri e con la vocazione per la formazione di ogni ordine, grado e specialità. Tantissime opportunità per creare posti di lavoro e fermare la grave emorragia di giovani.  Ricostruire la comunità, rigenerare la collaborazione tra tutte le istituzioni pubbliche è l’impegno prioritario, evitando situazioni imbarazzanti di separazione.  Non domani, ma da subito collaboriamo ad un fine legislatura che argini la situazione di stallo e difficoltà che stiamo vivendo. Non condividiamo la litigiosità dei nostri rappresentanti, non domani, ma da subito, lavoriamo per dare continuità al governo regionale. Non domani, ma da subito, costruiamo un futuro parlamentare al nostro territorio, sindaci vicino a noi hanno maturato l’esperienza giusta per raggiungere  importanti incarichi governativi, orgogliosi di questa opportunità. Non sprechiamola!

Per costruire insieme scrivi a: urbinocittaideale@gmail.com

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it