Martedì sera una manifestazione della Lega Nord contro lo smantellamento dell’ospedale di Senigallia

Martedì sera una manifestazione della Lega Nord contro lo smantellamento dell’ospedale di Senigallia

Martedì sera una manifestazione della Lega Nord contro lo smantellamento dell’ospedale di SenigalliaSENIGALLIA – Anche la Lega Nord Senigallia dice NO al continuo smantellamento dell’ospedale e alla chiusura di un reparto importante come l’Utic di cardiologia!

“A riguardo la Lega Nord di Senigallia – si legge in un comunicato – invita tutti i cittadini martedì 11 luglio, alle ore 20.30, davanti all’ospedale (zona laboratorio analisi) per far sentire la voce di tutti i cittadini indignati contro questa politica scellerata di Ceriscioli, Volpini, Bevilacqua e Mangialardi, ai quali rivolgiamo il nostro invito a presentarsi martedì alla manifestazione per spiegare ai cittadini le sorti del nostro Ospedale.

“Ospedale che, ricordiamolo, una volta era una vera eccellenza, oggi ridotto a un grande poliambulatorio con reparti ridotti e mal funzionanti.

“La sanità è una questione importante che riguarda tutti noi, al di là dell’appartenenza politica, perciò fate sentire la vostra voce cittadini di Senigallia e scendete in campo con noi martedì 11 luglio alle 20.30.

“Vogliamo risposte dal Sindaco, in primis, il quale ha dichiarato che “non vi saranno sostanziali modifiche” riguardo a cardiologia.

“Vogliamo sapere perché il Sindaco indice una commissione per il 24 di luglio, quando nella delibera 361 si legge che l’Utic di cardiologia è stata tolta e con essa 6 posti letto e nella stessa delibera la parola Otorino è sparita.

Ancora prese per i fondelli dando il “contentino” con la Commissione?

“Che fine faranno i reparti di Otorinolaringoiatria, Oculistica e Gastroenterologia carente di personale e per cui mal funzionanti?

“Perché ancora si prendono gli appuntamenti per l’otorino quando il servizio di fatto non c’e’ più?

“Come si fa, caro Governatore Ceriscioli, a depotenziare reparti come i sopra citati, in una città come Senigallia cui il bacino di utenze d’estate raddoppia?

Un abitante di Arcevia o Castelleone di Suasa, dove deve andare se ha problemi urgenti di cuore? Ci arriva a Torrette? Ve le fate queste domande voi che governate? Che razza di politiche scellerate state mettendo in campo per quanto riguarda la sanità? A favore di chi o che cosa? “Ceriscioli/PD pro domo sua”?

“E il Dottor Fabrizio Volpini, Consigliere Regionale, senigalliese, Assessore alla Sanità per dieci anni a Senigallia e ora Presidente della Commissione Sanità in Regione Marche, perché non dice nulla e non fa nulla per difendere l’ospedale della sua e della nostra città? Perché non ha fatto nulla e non si è mai battuto per  l’Ospedale quando era Assessore? “Volpini pro domo sua”?

“Le 4 mila persone che hanno dato il voto al Dottor Fabrizio Volpini, tra cui molti senigalliesi, non hanno nulla da dire? Sono contenti, oggi, dell’operato del Consigliere Regionale e della scelta fatta?

“Noi della Lega Nord ribadiamo il concetto che con la sanità non si scherza, c’e’ di mezzo la vita delle persone perciò GIU’ LE MANI DALL’OSPEDALE e  aspettiamo tutti i cittadini martedì 11 luglio alle ore 20.30 per far sentire la vostra voce.

“Saranno presenti il Segretario Nazionale Lega Nord Marche Luca Rodolfo Paolini, i Consiglieri Regionali Lega Nord Sandro Zaffiri e Marzia Malaigia. Se Voi ci siete, Noi ci siamo”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it