Il futuro della sanità a Senigallia: lunedì ogni nodo verrà al pettine

Il futuro della sanità a Senigallia: lunedì ogni nodo verrà al pettine

SENIGALLIA – Lunedì pomeriggio, la quarta commissione consiliare, ancora una volta convocata su richiesta di “Unione Civica” e “Forza Italia” dovrà esprimersi sull’ordine del giorno predisposto dai due gruppi consiliari di minoranza che hanno chiesto  a tutte le forze politiche, nessuna esclusa, un impegno a votare la richiesta formale ai vertici Asur della città di Senigallia a revocare le due delibere 481/2016 (riguardante l’oculistica) e la 361/2017 (relativa, tra le altre cose, alla Utic cardiologica) e ad attivarsi per riqualificare l’Ospedale di Senigallia ad iniziare dalla sostituzione del personale assente o dei posti vacanti (soprattutto medici ma non solo) nei vari reparti da tempo in sofferenza.

“Un impegno politico e istituzionale – affermano i consiglieri comunali Roberto Paradisi, Luigi Rebecchini e Alan Canestrari -, di modo che la città possa esprimersi attraverso un’unica voce non equivoca. La nostra iniziativa, già presentata agli stessi vertici Asur nella riunione di commissione della scorsa settimana, ha l’obiettivo di chiarire quantomeno le volontà formali di ogni rappresentante delle istituzioni attesi gli atteggiamenti ambigui di amministratori locali e rappresentanti regionali.

“Invitiamo i cittadini a partecipare numerosi alla commissione di lunedì alle 18,30 che auspichiamo possa essere svolta non già negli uffici della ex Gil, ma anche per rispetto dei cittadini che vorranno presenziare, nella più capiente aula consiliare. A tal proposito – concludono i tre consiglieri comunali – abbiamo già fatto richiesta formale di spostamento del luogo della riunione”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it