Dopo l’esposto di Sgarbi la “Muta” di Raffaello non andrà a Palermo

Dopo l’esposto di Sgarbi la “Muta” di Raffaello non andrà a Palermo

Dopo l’esposto di Sgarbi la “Muta” di Raffaello non andrà a Palermo

Dopo l’esposto di Sgarbi la “Muta” di Raffaello non andrà a Palermo

URBINO – La “Muta” di Raffaello non andrà in prestito a Palermo, così come sembrava, per la commemorazione della strage di Capaci. Lo ha confermato il direttore della Galleria nazionale delle Marche Peter Aufreiter.

Va comunque ricordato che il critico Vittorio Sgarbi, assessore alla Cultura ad Urbino, a tal proposito, aveva presentato un esposto cautelativo.

E lo stesso Vittorio Sgarbi, non soddisfatto, chiede a questo punto anche una revoca formale del parere favorevole al trasferimento in Sicilia dell’opera di Raffaello, concesso dal Comitato scientifico.

Nelle foto: la “Muta” di Raffaello, al centro della polemica; l’assessore alla Cultura di Urbino, Vittorio Sgarbi, e il direttore della Galleria nazionale delle Marche Peter Aufreiter

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it