I colori sotto la polvere, 50 studenti impegnati nell’area archeologica di Senigallia e al Parco di Suasa

I colori sotto la polvere, 50 studenti impegnati nell’area archeologica di Senigallia e al Parco di Suasa

CASTELLEONE DI SUASA – Al via l’XI edizione dell’iniziativa didattica “I colori sotto la polvere“, l’operazione che vede coinvolti il Liceo Scientifico “A. Roiti” di Ferrara, l’Università di Bologna, la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche, il Consorzio Città Romana di Suasa e i Comuni di Senigallia e di Castelleone di Suasa.

Oltre cinquanta ragazzi del Liceo, per quattro giorni, lavoreranno dapprima all’area archeologica “La Fenice” di Senigallia (martedì 9 maggio) e successivamente al Parco Archeologico “Città romana di Suasa” per contribuire alla manutenzione e alla diagnostica del nostro prezioso patrimonio culturale.

L’iniziativa rientra anche nell’operazione “I luoghi del cuore” coordinata dal FAI – gruppo di Senigallia, che in questo modo ha contribuito al recupero dell’area archeologica di Suasa funestata dall’alluvione del 2014.

Con l’occasione l’area archeologica sarà aperta a tutti coloro che vorranno osservare i lavori di restauro nella Domus dei Coiedii (“Suasa cantiere aperto“: dal 10 al 12 maggio).

www.consorziosuasa.it

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it