Forza Italia a Guzzonato: “La Fondazione Città di Senigallia deve pensare più agli anziani e meno a risanare i bilanci del Comune”

Forza Italia a Guzzonato: “La Fondazione Città di Senigallia deve pensare più agli anziani e meno a risanare i bilanci del Comune”

SENIGALLIA – “Quello a cui abbiamo assistito recentemente in occasione del rinnovo del Consiglio della Fondazione – si legge in un intervento di Forza Italia – è una delle tante sopraffazioni perpetrate dall’Amministrazione verso le persone anziane e nei confronti della cittadinanza. Premesso che il Consiglio della Fondazione, “ex casa protetta per Anziani  – ente di beneficienza”,  doveva essere rinnovato già nel 2015, avremmo auspicato un cambio di passo nelle nomine considerato che la gestione precedente si era avventurata in operazioni immobiliari discutibili rispetto alle finalità imposte dallo statuto.  Il fondo a disposizione del Presidente e le sue rendite servono principalmente allo svolgimento dello scopo sociale come descritto all’articolo 5 dello statuto e non per bassi giochi di potere.

“Al presidente di un consiglio di amministrazione che non centra gli obbiettivi, ragion vuole che gli sia chiesto di farsi da parte oppure non venga  rieletto, ma alla Fondazione Senigallia, o com’è percepita la cassaforte del PD, questo non è avvenuto.

“Sia ben chiaro che è nelle prerogative del Presidente e del Consiglio d’Amministrazione decidere di vendere o acquistare immobili purché ciò si traduca in una maggior rendita  che possa garantire/migliorare i servizi  cui la Fondazione è chiamata ad assicurare.

“Riprendiamo, a tal proposito, dal sito istituzionale della Fondazione, per non dimenticare, l’oggetto sociale:

“Lo scopo istituzionale della Fondazione “Città di Senigallia”, è quello di fornire interventi assistenziali e servizi sociali a favore delle persone anziane e/o disabili di non autosufficienza fisica per garantire loro la migliore qualità di vita possibile. Gli scopi istituzionali vengono perseguiti tramite l’erogazione di servizi socio-assistenziali.”

“Per come si è mossa vien spontaneo chiedere: in che modo è stata sviluppata questa mission? Come sono stati impiegati gli introiti delle vendite? A quale patrimonio appartenevano gli immobili dismessi? Son serviti per  ampliare qualche servizio?

“Tutte domande legittime che non troveranno mai risposte convincenti, mentre dobbiamo subire una lezione da parte del Presidente sul conteggio dei minuti dedicati all’assistenza degli anziani come se ciò fosse la vera essenza del suo operato: contenere i costi dell’assistenza.

“Ma, quanti minuti vale per il Presidente la vita di una persona anziana?  Qual è il costo standard che bisogna sostenere per l’assistenza? Forse non ha capito che il suo obiettivo dovrebbe essere quello di assistere al meglio le persone più indifese e bisognose  e non appesantire le casse con  costose consulenze legali  o per aumentare i gettoni di presenza e tanto meno per compiacere e assecondare le bramosie della politica locale.

“Quanta rendita ha portato l’acquisto del palazzo del Musif di proprietà del Comune?  Sicuramente nulla – aggiunge Forza Italia – per la Fondazione poiché è stato dato in comodato d’uso gratuito allo stesso Comune, ma ha salvato il bilancio della Giunta 2014. Quanto durerà ancora il “Comodato gratuito? Quali rendite porteranno le adesioni milionarie al progetto degli “orti del vescovo” ? Certamente “ben poche visto che la loro realizzazione  non è così imminente.

“Nel frattempo cosa ha fatto la Fondazione? Ha aumentato le rette agli anziani e si è guardata bene di attivare nuovi servizi come quello indispensabile di fisioterapia disattendendo pienamente le prerogative del mandato  preferendo compiacere le richieste degli amici e dei consiglieri più che cercare di centrare gli obiettivi della Fondazione.

“Per quanto sopra e per manifesta defezione dei compiti istituzionali,  chiediamo un immediato cambio di gestione,confermando che faremo opera sistematica di controllo sugli sprechi del presidente e sul suo operato affinché sia svolto in conformità – conclude la nota di Forza Italia – con lo statuto della Fondazione per il bene degli anziani ospiti”.

Nella foto: il Palazzo del Musinf

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it