Prima del restauro degli orologi di Pio IX sarà necessario un attento studio storico

Prima del restauro degli orologi di Pio IX sarà necessario un attento studio storico

Prima del restauro degli orologi di Pio IX sarà necessario un attento studio storico

URBINO – Il Museo Mastai Ferretti di Senigallia, dedicato a  Papa Pio IX (Giovanni Maria Mastai Ferretti,  Senigallia 13 maggio1792 – Roma 7 febbraio 1878) diretto da don Alfredo Pasquali e curato da Alessandro Berluti, ha commissionato il restauro di tre orologi da tavolo del XIX secolo, appartenuti al  Pontefice, al Laboratorio di Restauro degli strumenti scientifici e tecnici di interesse storico, annesso al Laboratorio di Restauro della Scuola di Conservazione e Restauro dei beni culturali dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, coordinata da Laura Baratin e facente parte del Dipartimento DiSPeA diretto dal Prof. Gino Tarozzi.

<<Sarà necessario un attento studio storico – artistico e scientifico – spiega Raffaella Marotti che curerà l’intervento di restauro – poiché volto  al  recupero estetico e funzionale di questi  pregevoli e celebri manufatti che testimoniano anche  momenti storici peculiari del pontificato di papa Pio IX, l’ultimo sovrano dello Stato Pontificio (1846- 1870). L’orologio “Amnistia”, ad esempio, documenta una delle prime concessioni fatte da Mastai – Ferretti, l’Amnistia appunto, da lui accordata ai prigionieri politici il 16 luglio 1846>>.   (eg)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it