SENIGALLIA / Al Panzini ha preso il via un importante scambio con il Cile

SENIGALLIA / Al Panzini ha preso il via un importante scambio con il Cile

L’Istituto scolastico senigalliese ha avviato un interessante progetto con l’istituto “Arturo Dell’Oro” di Valparaiso

SENIGALLIA / Al Panzini ha preso il via un importante scambio con il Cile SENIGALLIA / Al Panzini ha preso il via un importante scambio con il Cile SENIGALLIA / Al Panzini ha preso il via un importante scambio con il Cile

di SIMONETTA SAGRATI

SENIGALLIA – Al Panzini di Senigallia ha preso il via un importante scambio Italia–Cile per dare ai propri alunni l’opportunità di trascorrere due settimane, ospiti di famiglie locali e di conoscere da vicino la realtà scolastica, socio-culturale e turistica di quella nazione e nello stesso tempo di ospitare alunni cileni in Italia.

Scopo del Progetto sarà quello di favorire l’incontro di due realtà geograficamente e culturalmente lontane, come l’Italia e il Cile, accomunate dallo studio dello spagnolo e dell’italiano e dal desiderio di conoscere mondi diversi e di condividere  momenti di arricchimento linguistico e culturale.

La Scuola Italiana “Arturo Dell’Oro” di Valparaiso può essere definita come una scuola di comunità cileno – italiana, fondata come un istituto educativo per gli italiani arrivati nella regione alla fine dell’ottocento;  ha una sede a Valparaiso (città natale di Pablo Neruda) ed una a Vina del Mar.

Secondo accordi di massima tra il dirigente scolastico del Panzini e quello della scuola cilena, ha avuto inizio lunedì 27 febbraio scorso questo scambio, con l’arrivo della delegazione cilena composta  da 15 studenti; la partenza della delegazione della scuola senigalliese è invece prevista nel mese di marzo 2018. Gli studenti saranno ospitati in famiglia sia in Italia che in Cile e durante lo scambio saranno inseriti nelle classi tenendo conto della loro età. Molto richieste le lezioni relative alla cucina italiana.

L’ età degli studenti della scuola cilena varia tra i 15 e i 17 anni. Il soggiorno in Italia prevede 15 giorni a Ravenna presso un liceo classico, già effettuato  e 15 giorni presso l’Istituto Panzini.

Diversi sono gli obiettivi di questo scambio: conoscere la cultura del Paese ospitante tramite le visite guidate organizzate dalla scuola gemellata; promuovere la conoscenza della Lingua e della Cultura italiana fra gli studenti cileni; promuovere la conoscenza della Lingua spagnola e della Cultura cilena fra gli studenti Italiani; fornire, in futuro, opportunità di stage e di lavoro qualificato agli studenti e neo-diplomati; disponibilità a confrontarsi con una cultura diversa e ad affrontare nuove esperienze; conoscere la vita quotidiana della famiglia italiana e di quella cilena.

La delegazione cilena accompagnata dal tutor prof. Davide Piacenti sarà ospite del Panzini fino all’11 marzo, potendo contare sulla minuziosa e scrupolosa organizzazione del Panzini, grazie alla prof.ssa Maria Caroli referente del progetto, che ha trovato anche nella disponibilità delle famiglie degli alunni un efficace aiuto.

Questo scambio Italia-Cile costituirà una grande opportunità offerta ai ragazzi di effettuare un’esperienza indimenticabile nella loro vita.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it