MONDOLFO / L’acqua è un bene prezioso e da oggi diventa …trasparente

MONDOLFO / L’acqua è un bene prezioso e da oggi diventa …trasparente

MONDOLFO / L’acqua è un bene prezioso e da oggi diventa …trasparente

MONDOLFO – In occasione della giornata mondiale dell’acqua (22 marzo) istituita dalla Nazioni Unite, l’Amministrazione comunale di Mondolfo ha fatto installare sulle casette dell’acqua “Fonte Alma” di Marotta, Mondolfo e Piano Marina tre bacheche all’interno delle quali sono state affisse le analisi dettagliate e complete dell’acqua erogata, analisi che verranno aggiornate periodicamente. “Un obiettivo – affermano Lucia Cattalani, assessore all’Ambiente, Carlo Diotallevi, vice sindaco e Massimo Papolini, componente lista “Fare Città” – che portiamo avanti con proposte concrete fin dal 2012, prima dai banchi della minoranza e a maggior ragione oggi in veste di amministratori. L’acqua è un bene prezioso e fondamentale per la nostra salute, quindi deve essere tutelata e monitorata per garantire la massima qualità”.

“I cittadini che si riforniscono quotidianamente  presso le casette “Fonte Alma” sono davvero tanti, basti pensare che ogni giorno le fontanelle erogano circa 2000 litri di acqua (1000 a Marotta, 600 a Mondolfo e 300 a Piano Marina) ed è quindi necessario  informare al meglio i fruitori.  I cittadini da oggi in poi – aggiungono Lucia Cattalani, assessore all’Ambiente, Carlo Diotallevi, vice sindaco e Massimo Papolini, componente lista “Fare Città” – avranno coscienza, in modo trasparente, puntuale e chiaro, non solo delle analisi dell’acqua erogata ma anche dei processi di manutenzione eseguiti periodicamente  sugli impianti da “Celli Group”,  azienda certificata secondo la normativa ISO 22000 per la sicurezza alimentare. La manutenzione ordinaria avviene ogni due settimane ma oltre a questa viene eseguita anche una manutenzione ulteriore, più approfondita, che comporta la sostituzione dei filtri, la quale avviene quando si raggiungono i 120.000 litri di acqua erogata e comunque al massimo ogni 6 mesi. I controlli sulla qualità dell’acqua oltre ad essere da Celli Group, vengono eseguiti anche  dall’Asur secondo i parametri stabiliti dal D.Lgs 31/2001.

“Finalmente anche a Mondolfo – concludono Lucia Cattalani, assessore all’Ambiente, Carlo Diotallevi, vice sindaco e Massimo Papolini, componente lista “Fare Città” – l’acqua è diventata … trasparente”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it