Sono sempre di più i rifiuti abbandonati lungo le strade di Senigallia

Sono sempre di più i rifiuti abbandonati lungo le strade di Senigallia

 

Sono sempre di più i rifiuti abbandonati lungo le strade di Senigallia

SENIGALLIA – Quello dell’abbandono dei rifiuti (anche ingombranti) lungo le strade della città, incomincia a diventare un problema serio. Proprio ieri (https://www.laltrogiornale.it/2017/02/paradisi-senigallia-discarica-cielo-aperto-nella-terra-dei-fuochi-ne-piu-ne-meno/)  il consigliere comunale dell’Unione civica, Roberto Parardisi, si è occupato della questione, denunciando ciò che si trova “tra la strada dell’Alderana e la strada del Morignano, uno dei percorsi più suggestivi tra le prime colline a sud di Senigallia”. L’avvocato Roberto Paradisi scrive che “si può trovare davvero di tutto: dai semplici sacchi dell’immondizia abbandonati sul ciglio della strada a televisori, da computer a materiale edile di risulta scaricato come se una strada di campagna fosse improvvisamente diventato un punto di stoccaggio per rifiuti speciali”.

Ma di rifiuti abbandonati lungo le strade di Senigallia ce ne sono – purtroppo – tanti. E questo accade per l’inciviltà di alcuni, ma anche per la trascuratezza degli amministratori comunali che poco fanno per risolvere – o prevenire – il fenomeno. Eppure Senigallia è una città turistica (fino a qualche anno fa la prima delle Marche) che dovrebbe tutelare il suo ambiente.

Lungo la strada della ex cava di San Gaudenzio – un’altra bella area, per giunta protetta, di questa nostra città – in una discarica a cielo aperto ci sono rifiuti abbandonati da diversi anni. Probabilmente – a detta di alcuni – da sei anni. Possibile che nessuno interviene? Possibile che nessuno – tra chi amministra la città (sindaco in testa) – decide di inviare lungo le strade di Senigallia un furgone con due persone per liberarle di tutti i rifiuti abbandonati da persone irrispettose del bene comune?

Nelle foto: la discarica a cielo aperto che si trova da alcuni anni lungo la strada della ex cava di San Gaudenzio

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it