SENIGALLIA / Cinquantenne arrestato dai carabinieri per furto di energia elettrica

SENIGALLIA / Cinquantenne arrestato dai carabinieri per furto di energia elettrica

SENIGALLIA / Cinquantenne arrestato dai carabinieri per furto di energia elettrica SENIGALLIA / Cinquantenne arrestato dai carabinieri per furto di energia elettrica

 

SENIGALLIA – I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato M.A., cinquantenne albanese, noto alle forze di polizia, per il reato di furto aggravato.

Ieri sera i militari del Nucleo Operativo si sono recati nell’abitazione dell’uomo sita al terzo piano di un edificio in via Marina per eseguire un controllo.

Fuori alla porta hanno notato un cavo elettrico di colore nero, proveniente dall’interno dell’appartamento, collegato in modo pericoloso alla scatola di derivazione dell’Enel nelle scale condominiali.

All’interno della casa, in realtà un monolocale-mansarda con bagno e cucinino, al momento del controllo erano in funzione vari elettrodomestici.

I carabinieri hanno chiesto l’intervento di un tecnico dell’Enel che dopo aver accertato l’indebito allaccio e la sottrazione di energia elettrica ha provveduto a staccare il cavo ed a mettere in sicurezza l’impianto.

I carabinieri operanti hanno contattato anche il proprietario di casa il quale tuttavia ha prodotto documentazione attestante l’avvio della procedura di sfratto nei confronti dell’albanese per morosità.

Il cinquantenne è stato dichiarato in arresto. Dopo le formalità l’uomo è stato accompagnato presso l’abitazione del fratello, residente a Senigallia, e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto. Il difensore dell’imputato ha chiesto i termini a difesa. L’udienza è stata rinviata a settembre.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it