MOIE / Otto le tappe dell’edizione 2017 del Campionato Giostre Medievali

MOIE / Otto le tappe dell'edizione 2017 del Campionato Giostre MedievaliMOIE / Otto le tappe dell’edizione 2017 del Campionato Giostre Medievali

MOIE / Otto le tappe dell'edizione 2017 del Campionato Giostre Medievali

MOIE – C’era grande attesa per l’ufficializzazione del calendario 2017 del Campionato Giostre Medievali la manifestazione organizzata dall’Associazione Equestre Vallesina di Moie e che, ormai da molti anni, è diventato uno degli appuntamenti più importanti del panorama quintanaro nazionale.
Nella sede dell’Associazione, sono stati presentati dagli organizzatori gli appuntamenti che andranno ad animare il 2017 e che saranno otto: si parte domenica 26 febbraio con la prima tappa che si svolgerà ad Arezzo nel prestigioso impianto dell’Arezzo Equestrian Centre.
La secondo tappa è prevista per il 26 marzo a Narni (TR) al Centro Equestre Regno Verde quindi il primo appuntamento nel Parco dell’Associazione Equestre Vallesina il 23 aprile.
La quarta tappa di nuovo a Narni (TR) allo Stadio San Girolamo (lo stesso dove si disputa la Corsa all’Anello) per il 21 maggio anche se questa data è ancora da ufficializzare
I successivi appuntamenti si disputeranno tutti nell’impianto moiarolo dell’Associazione Equestre Vallesina: il 28 maggio (quinta tappa), 16 luglio (sesta tappa), 27 agosto (settima tappa) e la finale in programma il 24 settembre.

Un edizione che si preannuncia altamente spettacolare e combattuta così come lo è stata l’edizione 2016 decisa all’ultima tappa con il successo andato a Mattia Zannori con un solo punto di vantaggio su Enrico Giusti (75 a 74) con il terzo gradino del podio conquistato da Mimmo Spinelli davanti a Luca Innocenzi e Fabio Picchioni e con un totale di ben 38 cavalieri andati a punti nella classifica finale.
Ma ora tutto viene azzerato per ripartire con questa nuova edizione ed il primo appuntamento di Arezzo che vede, abbinato alla prima tappa del Campionato, anche la disputa dell’Anello d’Oro che premierà il cavaliere più preciso sui bersagli della gara del sabato (su un percorso ovoidale) e su quella di domenica (il classico percorso ad otto) per una “due giorni” che richiamerà non solo blasonati binomi del panorama quintanaro, ma anche molte dirigenze di scuderie di vari città.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it