Terremoto e neve, anche giovedì scuole chiuse in molti Comuni

Terremoto e neve, anche giovedì scuole chiuse in molti Comuni

Terremoto e neve, anche giovedì scuole chiuse in molti Comuni

ANCONA / RIUNIONE IN COMUNE DEL COMITATO OPERATIVO COMUNALE

A seguito degli eventi sismici di questa mattina, si è riunito a Palazzo del Popolo il Coc, il Comitato Operativo Comunale, presieduto dal Direttore generale, Giancarlo Gasparini.

Nessuna segnalazione è giunta alla centrale operativa del Comando della Polizia Municipale di Ancona.

Allo stato attuale non risultano criticità negli edifici pubblici.

Per quanto riguarda le scuole, questa mattina l’evacuazione temporanea, in alcune delle stesse (ove i dirigenti lo hanno ritenuto necessario) si è svolta regolarmente secondo i protocolli.

Secondo la propria autonomia decisionale in ambito scolastico, i dirigenti dei vari istituti o plessi, hanno inoltre deciso se avvertire i genitori o far rientrare gli studenti nelle proprie aule.

Restano aperte tutte le strutture pubbliche ed anche gli asili nido.

I pasti non utilizzati questa mattina nelle scuole, dove i dirigenti scolastici hanno fatto uscire tutti gli studenti,  sono stati destinati alla mensa di Padre Guido.

SENIGALLIA / GIOVEDI’ LE SCUOLE RESTERANNO APERTE

A seguito delle numerose richieste pervenute agli uffici comunali dopo il  sisma che ha colpito nuovamente il centro Italia, si comunica che domani, giovedì 19 gennaio, le scuole di Senigallia saranno regolarmente aperte per l’ordinario svolgimento delle attività didattiche.

ARCEVIA / LE SCUOLE RESTANO CHIUSE

A causa del perdurare dell’incertezza metereologica per la giornata di domani, giovedì, a causa delle verifiche strutturali che verranno effettuate in tutti i plessi scolastici a seguito dell’evento sismico di questa mattina, le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse. Si lavora per riaprire regolarmente venerdì.

JESI / CHIUSE SCUOLE E PALESTRE SCOLASTICHE

Il sindaco Massimo Bacci ha disposto la sospensione delle attività didattiche in tutte le scuole di ogni ordine e grado e delle attività sportive nelle palestre scolastiche fino alle ore 24 di domani giovedì 19 gennaio.
Le attività sospese riprenderanno, a meno di nuove disposizioni, nella giornata di venerdì 20 gennaio.

La decisione è stata assunta al fine di consentire un più accurato controllo degli immobili da parte dei tecnici incaricati. Gli stessi tecnici comunali, in realtà avevano già compiuto una prima verifica subito dopo la prima scossa di questa mattina, riscontrando che non vi erano state alterazioni di rilievo.

Proseguendo lo sciame sismico, con ulteriori scosse di una certa intensità, il sindaco ha chiesto ulteriori sopralluoghi da effettuare in maniera approfondita con aule e spazi didattici liberi da alunni. Proprio per questo si è scelta la formula della sospensione dell’attività didattica e non la chiusura delle scuole dove pertanto il personale di ruolo nelle varie mansioni potrà regolarmente svolgere anche domani la propria attività al pari di tutti gli altri dipendenti di uffici pubblici e privati.

Nel pomeriggio odierno si è insediato, presso il Palazzetto dello Sport, il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile coordinato dal sindaco. Attiverà tutte le azioni di controllo e verifica nel territorio previste dal Piano di emergenza comunale.

PESARO / TAGLIOLINI: “CHIEDIAMO ALLA REGIONE UN INTERVENTO ECONOMICO”

Continuano senza sosta gli interventi sulle strade provinciali da parte degli uomini e mezzi della Provincia di Pesaro e Urbino e delle ditte private attivate attraverso il Mepa (mercato elettronico della pubblica amministrazione). “Chiediamo alla Regione – evidenzia il presidente Daniele Tagliolini – un intervento economico straordinario sia per i Comuni delle aree interne che sono stati maggiormente colpiti dall’emergenza maltempo, sia per la Provincia che sta mettendo in campo tutte le sue risorse. Anche questa volta siamo riusciti con le nostre forze ad intervenire nelle varie emergenze, dando risposte su tutto il territorio. Ma c’è bisogno di un aiuto da parte dell’ente regionale”.

LA SITUAZIONE DELLE STRADE NELLA PROVINCIA DI PESARO-URBINO

Il Servizio Viabilità della Provincia ha reso nota la situazione di transitabilità sulle strade provinciali alle ore 14 di oggi, mercoledì 18 gennaio :

CATRIA – ALTA VAL CESANO – Miglioramento in mattinata. Strade tutte transitabili. Necessari pneumatici invernali o catene nelle intervallive e nelle strade in quota. Non si segnalano particolari problemi, ma cautela alla guida per possibili tratti ghiacciati (SP 42 Frontone Serra). Alcuni mezzi sgombraneve sono in azione per allagamenti e trattamenti.

METAURO – CESANO – Miglioramento in tutto il territorio. Strade transitabili con pneumatici invernali senza altri particolari accorgimenti. Nessun mezzo in azione.

MONTE NERONE – FURLO – Miglioramento generalizzato, ancora nevicate nelle zone più alte. Strade innevate e percorribili con pneumatici invernali o catene. In mattinata sono state allargate quasi tutte le carreggiate (in corso sulla SP 82 Rocca Leonella). Programmata la riapertura della SP 25 M.Nerone per necessità degli impianti di radiotelecomunicazione. In azione 2 mezzi sgombraneve.

BASSA FLAMINIA – Miglioramento nella quasi totalità del settore. Strade transitabili, necessari pneumatici invernali o catene soltanto per presenza ghiaccio nella zona delle Cesane. Nessun mezzo in azione.

PESARO – Miglioramento nella quasi totalità del settore. Transito regolare. Non si segnalano problemi alla circolazione. Nessun mezzo in azione.

ALTA VAL METAURO – Miglioramento nella quasi totalità del settore. Strade transitabili, necessari nella zona alta del settore pneumatici invernali (15/20 cm di neve sopra i 500 m.). Allargamenti di carreggiate eseguiti quasi totalmente. Presenza di ghiaccio su alcuni tratti in quota. Ancora 2 mezzi in azione, gli altri in attesa di uscire per i trattamenti antighiaccio.

MONTEFELTRO –  Nevicate cessate. Strade transitabili con pneumatici invernali o catene. In corso allagamenti (zona Villagrande – Carpegna – Monte Altavellio). In azione 6 mezzi per allagamenti.

GIOVEDI’ SCUOLE SUPERIORI CHIUSE A PIOBBICO, URBINO, CAGLI E PERGOLA

La Provincia di Pesaro Urbino informa che domani, giovedì 19 gennaio, rimarranno chiuse le proprie scuole superiori nei Comuni di Piobbico, Urbino, Cagli e Pergola, dove saranno chiuse anche le altre scuole di ogni ordine e grado su ordinanza dei sindaci. Riapriranno invece gli istituti superiori di Fossombrone, Urbania, Sassocorvaro. Per quanto riguarda invece le scuole dell’infanzia e primarie di primo e secondo grado, i cittadini potranno consultare i siti dei singoli Comuni, in costante aggiornamento.

PESARO / GIOVEDI’ LE SCUOLE RESTERANNO APERTE

«Domani, giovedì, scuole aperte a Pesaro». Lo comunica il sindaco Matteo Ricci che in queste ore, insieme all’assessore Enzo Belloni, ha seguito l’evolversi della situazione con i tecnici comunali dopo le quattro scosse di magnitudo superiore a 5 nel Centro Italia, avvertite anche nella città di Pesaro. «La struttura è stata allertata dalla mattinata. Sono arrivate poche segnalazioni per verifiche su presunti danni (da cinque scuole dell’infanzia e una circoscrizione, ndr). I sopralluoghi conseguenti non hanno evidenziato criticità particolari». Il sindaco, in contatto con i dirigenti scolastici e l’amministrazione provinciale, conferma quindi l’apertura delle scuole per la giornata di giovedì. «Tutti i tecnici, naturalmente, resteranno a disposizione anche nelle prossime ore in caso di necessità sugli edifici comunali», spiegano Ricci e Belloni. Sul sisma: «Siamo vicini  ai Comuni di nuovo colpiti: da parte nostra come sempre faremo tutto il possibile per dare una mano», conclude il sindaco.

FANO / CONTROLLI OK NEGLI EDIFICI PUBBLICI

A seguito dei sopralluoghi disposti in data odierna al fine di verificare le eventuali criticità riconducibili agli eventi sismici registrati in centro Italia si informa che le squadre composte dai tecnici comunali (ingegneri-architetti) hanno prontamente visionato tutte le strutture scolastiche di competenza comunale relazionando al Sindaco.

Non si sono riscontrate problematiche di alcun genere e pertanto non esistono, al momento, elementi tali da richiedere interruzioni dell’attività didattica.

Le dirigenze scolastiche hanno formale notizia degli esiti di detti sopralluoghi.

L’amministrazione comunale resta vigile, di concerto con le altre autorità pubbliche coinvolte, nel monitorare costantemente la situazione in esito all’evoluzione dello sciame sismico.

URBINO / ATTIVITA’ SOSPESE ALL’UNIVERSITA’

Vista la perdurante criticità delle condizioni atmosferiche, le indicazioni delle autorità preposte alla sicurezza e la condizione dei collegamenti da e per Urbino, il Rettore ha decretato la sospensione di ogni attività didattica (esami compresi) nei giorni 19, 20 e 21 gennaio per le sedi di Urbino. Gli uffici amministrativi saranno comunque aperti secondo il normale orario di servizio. Nel frattempo si stanno riprogrammando le attività per quando la situazione sarà tornata alla normalità.

MONDOLFO / GIOVEDI’ LE SCUOLE RESTERANNO CHIUSE

A seguito delle scosse di terremoto registrate in mattinata, domani, giovedì 19 gennaio, tutte le scuole di ogni ordine e grado, asilo nido compreso, rimarranno chiuse in via precauzionale, per permettere ai tecnici di completare le dovute verifiche sulle strutture.
Lo ha deciso il sindaco del Comune di Mondolfo, Nicola Barbieri, con l’emissione dell’ordinanza n.4.

GROTTAMMARE / SCUOLE AGIBILI, TUTTI IN CLASSE

Scuole agibili, domani tutti in classe. I tecnici del comune di Grottammare hanno terminato nel primo pomeriggio i sopralluoghi previsti dal Piano di emergenza comunale sugli edifici scolastici, su altri edifici pubblici e su strutture private dedicate all’accoglienza dei minori a seguito degli eventi sismici di questa mattina.

Nello specifico, le ispezioni sono state effettuate nelle seguenti strutture:

Biblioteca comunale, plesso scolastico via Toscanini, plesso scolastico via Marche, ludoteca L’isola che c’è, Centro anziani Fulgenzi in via Firenze, plesso scolastico Speranza, plesso scolastico via Battisti, ludoteca Stile Libero, Centro per l’infanzia comunale Pollicino, Informagiovani, Palazzo Ravenna (sede municipale), istituto scolastico Virgo Lauretana/Liceo Locatelli, scuola per l’infanzia Santa Maria e i centri per l’infanzia privati Baby Azzurro e Casa dei Bimbi.

I tecnici della provincia di Ascoli Piceno hanno invece effettuato la verifica delle condizioni della sede grottammarese dell’istituto tecnico Fazzini/Mercantini anch’esso risultato agibile.

Dal momento che nessuno degli edifici controllati ha presentato danneggiamenti,  il sindaco Enrico Piergallini non ha previsto per domani, giovedì 19 gennaio, l’emissione di una ulteriore ordinanza di chiusura delle scuole e delle attività negli edifici pubblici. Pertanto, le attività didattiche e i relativi servizi scolastici riprenderanno regolarmente domani.

Si ricorda che il Centro operativo comunale sito nel piazzale Stazione sarà aperto fino alle ore 20 di oggi, per fornire informazioni ed eventualmente assistenza a chi ne avesse bisogno. In ogni caso, è sempre possibile contattare la Protezione civile comunale al numero 3295396305.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it