SENIGALLIA / La Lega Nord accusa: “I parcheggiatori abusivi sono diventati i padroni della città”

SENIGALLIA / La Lega Nord accusa: “I parcheggiatori abusivi sono diventati i padroni della città”

 

SENIGALLIA – “Leggiamo ultimamente dai giornali – si legge in un documento diffuso dal Coordinamento della Lega Nord di Senigallia – frequenti lamentele per i molteplici disagi che i nostri cittadini subiscono, specie in questi giorni di festività.

“Si comincia dalla chiusura del ponte Due Giugno che sta causando non pochi problemi di traffico nel centro storico e zone limitrofe. Per i nostri amministratori, tale chiusura e’ dovuta per motivi di sicurezza in quanto il ponte dovrebbe essere sottoposto a controlli e monitoraggi, per poi valutare opportuni lavori di ristrutturazione nel minor tempo possibile per creare meno disagi a cittadini e commercianti.

Ci dicono pero’ che non ci sono i soldi, ma chi ha avuto modo di leggere la relazione degli ispettori ministeriali (MEF) sui bilanci negli ultimi anni del nostro comune, le risorse ci sono state, ma per la facile e allegra gestione di questa amministrazione questi soldi si sono persi in tante ingiustificabili spese. Ragionevolmente, come da relazione, si ipotizza il reato di danno erariale. Altra causa di disagi la mancanza di parcheggi, pochi e inadeguati come misure, inevitabilmente se si parla di parcheggi parliamo dei parcheggiatori abusivi, veri padroni della città che sono arrivati addirittura, a chi non paga loro il pizzo, al danneggiamento delle auto. Lega Nord Senigallia con una propria mozione presentata in Consiglio Comunale  un anno fa, ha sollevato la piaga dei parcheggiatori abusivi che l’amministrazione Mangialardi ha promesso di affrontare e risolvere il problema, ma deliberatamente ha sempre rimandato la decisione. Abbiamo anche accettato in commissione consigliare delle variazioni discusse, sottoscritte e accettate dalla maggioranza, anche queste cadute nel nulla più assoluto. Stanno prendendo in giro noi della Lega e tutti i cittadini Senigalliesi. Una riflessione anche per il sociale, la Lega e’ venuta a conoscenza di un caso di un cittadino italiano, persona che fino a poco tempo fa aveva un lavoro ma che con l’aggravarsi e il perdurare della crisi economica oggi non ce l’ha piu’, senza un alloggio dove stare e senza un pasto caldo. Associazioni e prefetture si attivano freneticamente per dare assistenza ai migranti economici, per loro si fa tutto e si trova tutto, per i nostri cittadini invece le soluzioni tardano e non sempre vanno a buon fine. Si toglie dignità ad una persona che chiede solamente i essere aiutata, non con elemosine ma si dia la possibilità, anche con lavori saltuari, di ricominciare ad avere una vita dignitosa. Lega Nord Senigallia si attiverà sul territorio con iniziative atte a sensibilizzare e informare i cittadini che la solidarietà non e’ discriminazione, ma aiuto a tutti, sopratutto per i nostri concittadini”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it