FALCONARA / In arrivo una Variante urbanistica per rilanciare il centro storico

FALCONARA / In arrivo una Variante urbanistica per rilanciare il centro storico

FALCONARA / In arrivo una Variante urbanistica per rilanciare il centro storicoFALCONARA – Come da impegno assunto nella precedente riunione del 20 dicembre, su richiesta dei commissari, si è svolta la seconda seduta congiunta delle Commissioni Consiliari Comunali “Affari Generali”, “Urbanistica” e “Commercio”, per la redazione del Progetto/Variante relativo al Centro Storico di Falconara Marittima.

L’Architetto Urbanista incaricato, dott. Giovanni Marinelli, coadiuvato dalla sua Equipe di tecnici e dai Funzionari dell’Ufficio urbanistica, ha illustrato le linee generali del percorso di formazione della Variante e precisato i presupposti operativi per la condivisione degli obiettivi da raggiungere, che dovrà portare, come accennato, al Riconoscimento di “Centro Storico” dell’area urbana di Falconara “Marina” e, conseguentemente, di un Piano che permetta e/o dia l’opportunità di un suo rilancio in termini architettonici, di decoro, di riconoscibilità urbana, di dignità storica, di vivibilità sociale e di nuova o rinnovata attività economica e commerciale.

Ha riassunto gli obiettivi maggiore rilevanza l’assessore all’urbanistica Clemente Rossi “Individuazione dei valori storico-documentali da salvaguardare; Interventi facilitati sull’edificato esistente per efficientarlo, attraverso una normativa più semplice, conservando l’integrità storico-costruttiva delle strutture edilizie; Individuazione degli elementi di degrado da trasformare, risanare e riqualificare; Agevolazioni per interventi di ristrutturazione, recupero e riuso degli immobili dismessi o in via di dismissione” ha illustrato Rossi che ha concluso con “Individuazione delle destinazioni non compatibili con il concetto di Centro Città; Previsione che gli oneri derivanti dagli interventi edilizi privati vengano vincolati a finanziare interventi di miglioramento degli spazi pubblici nel medesimo ambito”.

Le Commissioni concordano sostanzialmente con quanto viene enunciato, ponendo nel contempo l’esigenza che si sappiano fornire delle adeguate risposte che prefigurino una maggiore qualificazione urbana e certezze del futuro della città e del suo territorio; in buona sostanza che, negli anni a venire, si sappiano esaltare tutte le potenzialità intrinseche che l’intera area possiede, in termini di sviluppo economico, di valorizzazione ambientale, di servizi e di turismo.

La fase che ora si apre si sostanzia nel confronto con le realtà produttive, attraverso un proficuo dibattito con le Associazioni di categoria e con i cittadini, nelle varie espressioni singole od organizzate.

Verrà indetto, infatti, un incontro con gli operatori e le loro rappresentanze associate, per il 26 Gennaio alle ore 14.30 presso il Centro “Pergoli” di Piazza Mazzini.

Mentre il 10 Febbraio, alle ore 18.00 e sempre al Centro “Pergoli” si terrà un Forum aperto a tutta la cittadinanza.

Inoltre i singoli cittadini potranno, a partire dalla prossima settimana, interloquire con i Progettisti e con i Tecnici comunali attraverso suggerimenti e proposte concrete compilando un modulo, pubblicato sul sito Web del Comune e inviarlo telematicamente.

Coloro che vorranno potranno rapportarsi direttamente “de visu” con i tecnici che saranno presenti fisicamente in ore e luoghi dedicati, che verranno puntualmente comunicati.

Tutte le proposte e suggerimenti verranno vagliati e formeranno una preziosa base di informazioni per la Redazione di una Variante che sia viva, concreta e utilizzabile per gli anni venturi.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it