Stefano Aguzzi: “Il sindaco Seri prenda le distanze dalle gravissime frasi pronunciate a Fano dal ministro Poletti”

Stefano Aguzzi: “Il sindaco Seri prenda le distanze dalle gravissime frasi pronunciate a Fano dal ministro Poletti”

Stefano Aguzzi: “Il sindaco Seri prenda le distanze dalle gravissime frasi pronunciate a Fano dal ministro Poletti”

FANO – “Durante il suo intervento alla assemblea del Pd di Fano, presso la sede del Pesce Azzurro – afferma il consigliere comunale Stefano Aguzzi de La Tua Fano -, il ministro del lavoro Giuliano Poletti ha pronunciato frasi gravissime, offensive e denigratorie verso i giovani che si recano all’estero per trovare occupazione, arrivando a dire che “alcuni di questi giovani è bene che rimangano la almeno sono fuori dalle scatole”.

“Visto che all’incontro conviviale era presente oltre a diversi assessori e consiglieri comunali della sinistra fanese, anche il sindaco Massimo Seri, interpello lo stesso – scrive Stefano Aguzzi –  per sapere:

“Se il sindaco di Fano condivide le  parole pronunciate dal ministro di fronte alla stampa ed ai partecipanti.

“Se lo stesso sia intervenuto in quella sede per riprendere e respingere a nome della città e dei cittadini che rappresenta le parole dette dal ministro.

“Se intende, a nome della città che rappresenta e dalla quale il ministro ha pronunciato quelle inaudite frasi – conclude Stefano Aguzzi -, presentare una nota di protesta al ministero ed al governo per dissociarsi da quelle censurabili posizioni”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it