Trecastelli, Fattori e Peverelli segnalano “il peccato originale di Castel Colonna”

Trecastelli, Fattori e Peverelli segnalano “il peccato originale di Castel Colonna”

Trecastelli, Fattori e Peverelli segnalano “il peccato originale di Castel Colonna”

TRECASTELLI – “Il 4 novembre 2016 un nostro concittadino trasferitosi a Roma fa ritorno nella sua amata Castel Colonna e, a sue spese, ripone sul monumento ai caduti una corona per commemorarli, per commemorare coloro che hanno dato la loro vita in nome della pace e della libertà di tutti.

“Questo gesto – affermano i consiglieri comunali Giuseppina Fattori e Nicola Peverelli – tanto commovente quanto significativo nella sua importanza è emblematico e ci impone una riflessione: dov’è l’amministrazione in pectore di Trecastelli?

Mentre in tutta Italia si commemoravano  i caduti di tutte le guerre in nome della libertà, si narra che a Ripe di Trecastelli il 2 novembre una piccola e riservata cerimonia li abbia “ricordati”.

“Anche a Monterado, dove  anni fa il monumento ai caduti sorgeva ed imperava al centro di Piazza Roma, nessun membro dell’attuale giunta si è degnato di ricordare da dove veniamo….Del resto, ora il monumento si cela perfettamente tra le abitazioni “tristemente mimetizzato” lungo viale Paci.

Quando una fusione come la nostra, che impone un approccio “federativo” e di valorizzazione delle Municipalità dotate di storia e tradizioni, si ritrova una amministrazione latente e  capace solo di saltare agli onori della cronaca per l’adozione di scelte impopolari, sta a significare che chi amministra ha perso letteralmente la bussola!

“Questo nuovo metodo di amministrare, tanto sciorinato dal primo cittadino, non ci pare sia tanto innovativo se i problemi rimangono o vengono acuiti!

La municipalità di Castel Colonna è abbandonata a se stessa, interventi che la riguardavano sono stati espunti dal piano pluriennale delle opere pubbliche, insomma gli ultimi degli ultimi!

“D’altro canto che volete farci, a questa maggioranza Castel Colonna non sta particolarmente simpatica, in questo piccolo e grazioso borgo, che trasuda storia e tradizione popolare – affermano sempre Giuseppina Fattori e Nicola Peverelli -, la lista di maggioranza è stata sonoramente sconfitta, un peccato originale per il quale la Municipalità sta espiando una ingiusta penalizzazione  per “colpe elettorali”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: