SENIGALLIA / Educare alla parità tra i sessi in ogni campo della vita sociale

SENIGALLIA / Educare alla parità tra i sessi in ogni campo della vita sociale

Presentate le iniziative per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

SENIGALLIA / Educare alla parità tra i sessi in ogni campo della vita sociale

SENIGALLIA – Anche quest’anno, in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Comune di Senigallia propone un programma di iniziative di riflessione e sensibilizzazione intorno al tema della violenza di genere, realizzato in collaborazione con le associazioni locali.

Quattro gli appuntamenti previsti per venerdì 25 novembre. Al mattino, alle ore 9 e alle ore 11, al cinema Gabbiano si terranno due proiezioni di film a tema riservate alle classi quarte e quinte degli istituti di Senigallia. Alle ore 17, nel Loggiato del Palazzo Comunale, si terrà “Sangue e orgoglio”, un reading di poesie  organizzato dall’associazione “Nel Verso Giusto” con l’accompagnamento musicale di Silvia Falcinelli. Alle ore 18,30, invece, a porta Lambertina, ci sarà l’iniziativa “Perché non lo lascio?”, una lettura di racconti e storie di donne a cura dell’associazione “Dalla Parte delle Donne”. Alle 21,15, infine, all’Auditorium San Rocco, la relazione della professoressa Anna Pia Giansanti, “Il coraggio di Artemisia”, introdurrà la visione del cortometraggio “Artemisa e le altre”, per la regia di Giulia Casagrande e Lorenzo Cicconi Massi. Quest’ultimo evento è organizzato dall’associazione Amarantos in collaborazione con Coop Alleanza 3.0.

Lunedì 28 novembre, alle ore 16,30, nella sala conferenze della Biblioteca comunale Antonelliana si svolgerà l’incontro promosso dall’associazione Fidapa “Violenza sulle donne. La fiducia che si può trovare nelle istituzioni e nelle associazioni”, cui prenderà parte il vice questore aggiunto Cinzia Nicolini. A seguire la presentazione del libro “Trasmigrazioni – Storie di donne, di violenza, di rinascite” a cura della Commissione Pari Opportunità della Regione Marche. Interverranno Meri Marziali, presidente della Commissione, e Pina Ferraro Fazio, curatrice del volume.

Per finire, sabato 3 dicembre, alle ore 17,45, al centro civico di Cesano si terrà il recital “Voci di donne: dalle sorelle Mirabal alle donne di oggi. Per non dimenticare”, a cura delle associazioni Mo.i.ca, Acads, e I compagni di Janeba.

“Il programma costruito insieme alle associazioni femminili della città – spiega il sindaco Maurizio Mangialardi – si propone di far riflettere sul dramma che continua ancora a colpire molte donne del nostro Paese e che, per essere efficacemente contrastato e debellato, richiede che l’iniziativa legislativa e la necessaria opera di prevenzione e repressione delle forze dell’ordine, siano supportate da una forte mobilitazione culturale ed educativa volta a riconoscere la piena parità tra i sessi in ogni campo della vita sociale”.

“Il 25 novembre – aggiunge l’assessore alle Pari opportunità Ilaria Ramazzotti – è una giornata dolorosa, ma nello stesso tempo fondamentale. Dolorosa perché ancora una volta ci mette davanti agli occhi la realtà fatta di violenza fisica, psicologica, ricattatoria che moltissime donne subiscono, anche quotidianamente. Fondamentale perché è dal ritrovarsi insieme, dal fare rete, dal sentirsi capaci, a volte anche con semplici gesti, a volte con precise e determinate azioni che deve essere chiaro il no alla violenza. È un percorso che insieme a tutte le associazioni al femminile della nostra città stiamo cercando di costruire anno dopo anno, ma che riguarda e interpella ognuno di noi. Per questo abbiamo voluto creare una serie di eventi che permettano di analizzare il problema, capirne la gravità e poter così sconfiggere stereotipi, pregiudizi, tradizioni e far sì che il tema dei diritti delle donne divenga una responsabilità di tutti e di tutte. Abbiamo aderito anche quest’anno alla campagna dell’Onu “Orange the world in 16 day” invitando tutti a indossare qualcosa  di colore arancione. A tal scopo abbiamo preparato un braccialetto che doneremo a quanti parteciperanno alle varie iniziative”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it