Re Stocco premia i campioni del gusto del 2016

Re Stocco premia i campioni del gusto del 2016

Re Stocco premia i campioni del gusto del 2016

MARINA DI MONTEMARCIANO – Re Stocco premia i campioni del gusto del 2016. Serata di gala, venerdì 11 novembre al Ristorante delle Rose di Marina di Montemarciano, con i riconoscimenti ai vini e ai cuochi dell’annata che volge al termine. Un appuntamento ormai tradizionale, quello della cena di San Martino, per l’Ordine Cultori della Cucina di Mare “Re Stocco”. Per incoronare i campioni, incontrare i soci e annunciare i prossimi eventi dedicati all’enogastronomia, alla promozione dei prodotti tipici, del territorio e del turismo. Trofei per le cantine a tinte rosa. Con le imprenditrici Oretta Manieri, titolare della cantina Casaleta (Serra de’ Conti), vincitrice della Selezioni vini in abbinamento con lo Stoccafisso all’Anconetana per la categoria bianchi con il suo La Posta 2012, Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore, ed Eleonora Berluti della cantina La Calcinara (Candia di Ancona) che si è aggiudicata il primo posto nella sezione “rossi” con Il Cacciatore di Sogni 2014, Rosso Conero doc. Due categorie, quella dei bianchi e quella dei rossi, confermate dal direttivo di Re Stocco anche per l’edizione 2017 della Selezione Vini visto che il piatto principe della cucina anconetana, lo Stoccafisso, appunto, si accompagna bene anche con i vini rossi, purché giovani.

Ma i trofei non finiscono qui. Riconoscimenti anche per l’associazione Puzzle di Porto Sant’Elpidio e per il gruppo parrocchiale di Montefiore di Recanati, i due sodalizi vincitori ex aequo della Disfida Nazionale dello Stoccafisso dedicata a gruppi e pro loco che promuovono questo piatto della tradizione. La giuria di Re Stocco, abbandonata l’ortodossia nei confronti della ricetta nel disciplinare De.Co., si è concentrata sulla bontà di preparazioni nate dalla tradizione dei vari territori. Il menu della serata prevede proprio un assaggio delle interpretazioni, in abbinamento al vino dagli stessi proposto (un Marche Bianco Igt per Porto Sant’Elpidio, un Colli Maceratesi bianco per Montefiore). Non mancherà, ovviamente, lo Stoccafisso all’Anconetana, interpretato dallo chef Salvatore Affinito del Ristorante delle Rose e accompagnato dai vini vincitori della Selezione. Premio anche ad Antonio Tedesco, miglior “cuoco di casa” nella sfida tra privati che si dilettano in cucina e, in particolare, nella miglior interpretazione dello Stocco valutata per qualità delle materie prime, sapori utilizzati e interpretazione del piatto. Brindisino di nascita, ad Ancona dal 1961, Tedesco ha lavorato per anni come cameriere al ristorante Passetto. Proprio in quel tempio dorico della ristorazione ha scoperto, ammirato e carpito i segreti della cucina dorica. E premio, infine, anche a Gioacchino Gioacchini, titolare della Gioacchini Arredamenti, per l’alta professionalità e la collaborazione prestata nell’allestimento degli eventi organizzati da Re Stocco.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it