Corinaldo, città palcoscenico: un logo per far crescere le aziende locali

Corinaldo, città palcoscenico: un logo per far crescere le aziende locali

CORINALDO – Un simbolo, un logo, un’immagine che porta con sé lo spirito di un’intera comunità. Il Sindaco Matteo Principi e l’Assessore alle attività produttive Rosanna Porfiri scrivono alle aziende di Corinaldo per invitarle ad inserire nei formati dei propri documenti e carte intestate il logo che da diversi anni contraddistingue le attività culturali e turistiche del paese: “Corinaldo Città Palcoscenico”.

Un’iniziativa che ambisce a contraddistinguere tutte le attività corinaldesi, a partire dai loro prodotti e servizi ma anche e soprattutto per il tessuto sociale e culturale da cui tali attività nascono: Corinaldo.

“L’agire imprenditoriale è influenzato da relazioni sociali e trova il fondamento nelle sinergiche interazioni tra l’imprenditore e il suo contesto di riferimento dal quale può trarre una serie di benefici in grado di condizionare la propria attività – scrivono sindaco e vicesindaco nella lettera alle attività -. “Corinaldo, città palcoscenico” può e deve far fare a Corinaldo e al suo tessuto imprenditoriale, un salto di qualità nell’offerta di sé e nella conoscenza che se ne ha e se ne avrà presso un’opinione pubblica sempre più vasta e qualificata, in forza di una serie di eccellenze che non temono confronti: le mura, la scalinata, il centro storico, il paesaggio, le tradizioni e le tipicità.”Corinaldo, città palcoscenico”, pertanto, non è uno slogan e basta ma un vero e proprio mezzo per presentarsi, proporsi, essere riconoscibili e riconosciuti in maniera inequivocabile e suggestiva sui “palcoscenici”, grandi e piccoli, di questo e di altri territori, regionali, nazionali e internazionali. È il logo che appartiene a Noi: attori e motori dello sviluppo del paese.”

Assieme alla lettera verrà quindi inviato agli imprenditori corinaldesi che ne faranno richiesta (è sufficiente una mail a info@corinaldo.it) il logo “Città Palcoscenico”. Per chiunque avesse esigenze particolari o richieste di particolari informazioni può rivolgersi all’ufficio Cultura e Turismo (Monia di Cosimo, tel.: 071 797 86 05).

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it