CAMERATA PICENA / Al Castello del Cassero la presentazione del libro di Alessandro Pucci “Nel cuore del conflitto”

CAMERATA PICENA / Al Castello del Cassero la presentazione del libro di Alessandro Pucci “Nel cuore del conflitto”

CAMERATA PICENA / Al Castello del Cassero la presentazione del libro di Alessandro Pucci “Nel cuore del conflitto”

CAMERATA PICENA – Domenica 27 novembre, alle ore 17,30, al castello del Cassero presentazione del libro di Alessandro Pucci “Nel cuore del conflitto”

Nella stessa serata il Comune di Camerata Picena intitola la biblioteca comunale sezione di storia locale ubicata al castello del Cassero, a Mario Fratesi, ad un anno dalla morte. Mario Fratesi, sindaco di Camerata Picena dal 1985 al 1995, è stato, un grande appassionato di libri e della lettura tanto che come primo atto dopo la sua elezione, apre la biblioteca comunale per ragazzi ancora oggi punto di riferimento culturale per l’intera comunità. Uomo integerrimo, MARIO Fratesi si è sempre  impegnato nel sociale, in politica, nel sindacato mettendo a disposizione di tutti la sua grande umanità e sensibilità ma per Camerata è stato innanzitutto  un grande amico, un uomo come ce ne sono pochi, sempre pronto a mettersi a disposizione gratuitamente per il bene comune. Grande amante della storia si appassiona alla ricerca storica anche grazie all’amicizia con il compianto Giuseppe Campana insieme al quale si interessa alla divulgazione di temi storici relativi alle Marche. Alla figura di Giuseppe Campana il Comune intitola una sala del castello dove sono raccolti numerosi volumi di storia locale da lui stesso donati.

Un appuntamento, tre eventi. Che miglior cornice infatti per due studiosi come Fratesi e Campana della presentazione di un libro come quello di Alessandro Pucci che, come dice nella prefazione il professor Roberto Mancini, non è l’opera di un filosofo o di uno studioso di scienze umane, è semplicemente la riflessione di una persona che non accetta di vivere senza pensare…è un invito alla responsabilità di trovare una via capace di migliorare, per quanto possibile, le situazioni della vita.

Come ha acutamente notato padre Alex Zanotelli in una sua recensione apparsa sul numero di Ottobre 2015 di “Mosaico di Pace”, il tema del conflitto è troppo vasto per «poter essere esaurientemente sviluppato in un unico testo». Tuttavia Pucci (è ancora Zanotelli che lo scrive) tenta «di tracciare un sentiero, una via percorribile (…) viaggiare all’interno dei conflitti significa cercare di capire la vita e i suoi inquietanti misteri».

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it