Referendum, per la Lega Nord di Senigallia la democrazia ha vinto contro l’arroganza del potere

Referendum, per la Lega Nord di Senigallia la democrazia ha vinto contro l’arroganza del potere

SENIGALLIA – “Per la Lega Nord di Senigallia – come si legge in un documento del Coordinamento di Senigallia –  la democrazia ha vinto contro l’arroganza ed il potere. Infatti il Referendum voluto dal Sindaco Mangialardi, dal Pd di Senigallia e Morro d’Alba è stato sconfitto dal popolo dei due paesi. Dal plebiscito del no il Sindaco Mangialardi dovrebbe presentare le dimissioni al prossimo Consiglio comunale di mercoledì 26 ottobre.

“Il popolo ha difeso l’identita’ locale e gli stessi prodotti che hanno reso famoso un territorio, come ad esempio quello del vino Lacrima, prodotto nel comune di Morro d’Alba.

“Per il Carroccio – si legge sempre nel documento – è l’ennesima prova che il popolo non puo’ essere usato e comandato come vuole il Pd e questo Referendum lo ha dimostrato”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it