Identificato dai carabinieri di Senigallia l’autore delle truffe dello specchietto

Identificato dai carabinieri di Senigallia l’autore delle truffe dello specchietto

Si tratta di un ventinovenne napoletano. Denunciata per favoreggiamento anche una sua complice

Identificato dai carabinieri di Senigallia l’autore delle truffe dello specchiettoSENIGALLIA – I carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno denunciato in stato di libertà un ventinovenne per truffa aggravata ed una ventisettenne per favoreggiamento entrambi residenti a Castelnuovo di Napoli.

Le indagini sono partite dalla denuncia di un automobilista 37enne, residente a Trecastelli. L’uomo ha raccontato ai Carabinieri della locale Stazione di esser stato vittima della c.d. truffa dello specchietto ad opera di un giovane che parlava con inflessione dialettale meridionale. Il denunciante ha riferito che il tizio simulando la rottura dello specchietto retrovisore lato guida della sua Audi A4, aveva addossato la responsabilità a lui, richiedendogli a fronte del danno un risarcimento immediato di 250 euro. Il denunciante, non resosi immediatamente conto che si trattava di una truffa, aveva ceduto alla richiesta avanzata in maniera insistente ed a tratti minacciosa consegnandogli il denaro richiesto.

Le indagini avviate dalla Stazione di Senigallia, dopo la denuncia, hanno fatto emergere che nella stessa data, al “112” era giunta la telefonata da parte di un residente che aveva segnalato un tentativo di truffa da parte di una persona a bordo di un’Audi A4 di cui veniva indicata la targa. Si accertava che l’autovettura era stata presa a noleggio da una 27enne napoletana. La stessa sentita dai Carabinieri della località di residenza ha dichiarato di aver noleggiato l’Audi A4 ma di non averla utilizzata. Inoltre dichiarava di non essere in grado di indicare chi l’avesse utilizzata il giorno delle truffe , poiché era solita prestarla a più amici. Studiando le frequentazioni della 27enne veniva fuori il nominativo del 29enne di Casalnuovo di Napoli, il quale, peraltro, annoverava diversi precedenti per le truffe dello specchietto. La foto del 29enne è stata pertanto sottoposta alla visione del denunciante il quale lo ha riconosciuto senza ombra di dubbio quale autore materiale della truffa subita.

La 27enne compaesana invece è stata denunciata per favoreggiamento personale.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it