Alla Caritas di Senigallia prende il via il servizio civile

Alla Caritas di Senigallia prende il via il servizio civile

Alla Caritas di Senigallia prende il via il servizio civile

SENIGALLIA – Ricomincia lunedì 10 ottobre l’esperienza del Servizio civile nazionale per dieci ragazzi, selezionati dalla Caritas diocesana di Senigallia attraverso il bando nazionale del 30 maggio. I dieci giovani, che hanno scelto di impegnarsi per un anno a favore della solidarietà e del servizio della comunità, si divideranno nelle strutture legate ai servizi Caritas: in particolare, quattro di loro svolgeranno il proprio servizio con le persone accolte presso il Centro di solidarietà della Caritas, quattro insieme agli anziani ospitati presso l’Opera Pia Mastai Ferretti e due con i giovani alla Casa della Gioventù.

Il Servizio civile è un’esperienza di cittadinanza attiva che permette ad alcuni giovani italiani o stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, uomini e donne tra i 18 e i 29 anni, in dodici mesi, di entrare a fare parte in modo dinamico della comunità locale, nei suoi vari risvolti. I progetti delle Caritas diocesane, come quello di Senigallia, vogliono essere per i ragazzi una grande occasione per contribuire al bene comune e allo stesso tempo per intraprendere un percorso di crescita personale e comunitaria volgendo l’attenzione verso i valori della pace, della solidarietà e della giustizia. Gli ambiti nei quali si immergeranno i volontari sono quelli dei servizi nel territorio connessi alla diocesi, che toccano le fasce deboli della popolazione per motivi diversi, come le cosiddette “opere segno” di Caritas, cioè iniziative, servizi e progetti caritativi che costituiscono la risposta della comunità diocesana alle attese dei poveri sul territorio di appartenenza: mettersi al servizio dei poveri e degli ultimi significa infatti testimoniare e vivere quell’amore evangelico che significa condivisione, accoglienza e fraternità.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it