Prende il via un nuovo anno scolastico particolarmente complesso

Prende il via un nuovo anno scolastico particolarmente complesso

Il saluto del sindaco di Senigallia. L’appello dell’Amministrazione comunale di Serra de’ Conti. A Ostra Vetere riapre il rinnovato edificio delle Foscolo. A Moie subito un incontro dedicato ai docenti delle scuole dell’Infanzia e della Primaria

Inizia un nuovo anno scolastico particolarmente complessoSENIGALLIA

“L’inizio di un nuovo anno scolastico è una data importante per tutta la comunità cittadina – scrive il sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi – che vede studenti, docenti e personale scolastico ritrovarsi per riprendere l’appassionante e coinvolgente viaggio sulla strada dell’educazione e della formazione delle nuove generazioni che si affacciano all’orizzonte della storia individuale e sociale.

“Quest’anno il primo giorno di scuola lo vogliamo condividere con tutti gli alunni delle zone terremotate a noi così vicine, vogliamo insieme intraprendere questo cammino, certamente per  loro particolarmente difficile, ma carico di speranza e tanto coraggio sostenuto dalla nostra solidarietà vicinanza e amicizia: la scuola segno indelebile di rinascita, di ripresa, di crescita sempre, in particolare in situazioni simili.

“Infatti la scuola non è solo il fulcro vitale di una comunità, piccola o grande che sia, ma riveste anche   un ruolo strategico per  e fondamentale nella vita democratica ed economica di un paese. Per questo  continueremo a impegnarci perché la nostra scuola cittadina possa sempre operare secondo livelli di eccellenza, senza trascurare o lasciare indietro nessuno, salvaguardando la qualità e l’esperienza dei i servizi scolastici come parte fondamentale del welfare e come presupposto irrinunciabile e necessario al pieno diritto di cittadinanza.

“Ma è agli studenti, e in particolare ai remigini che faranno il loro primo passo nel mondo dell’istruzione, che voglio rivolgermi per dire loro che hanno davanti una opportunità irrepetibile, offerta dall’educazione e dallo studio, per  l’acquisizione di conoscenze e competenze, per la crescita personale, sociale e civica.

“Ciò che diventerete e imparerete in questi anni a scuola – mi piace ricordarlo a ogni inizio d’anno scolastico – non è solo importante e decisivo  per il vostro futuro, ma anche per quello del nostro Paese.

“Lo sapete: lo studio è impegno e sacrificio, ma è l’unica via per realizzarvi come persone, come cittadini e per dare un contributo utile alla comunità in cui vivete.  Sono certo che riuscirete in questa impresa grande e  affascinante.

“Un augurio ed un saluto – afferma sempre il sindaco di Senigallia –  che estendo , con tutto l’apprezzamento  e il particolare  riconoscimento sociale che meritano, ai docenti, ai dirigenti e a tutto il personale scolastico, che hanno saputo, con passione e competenza,  costruire e consolidare negli anni in questa città, un sistema educativo di assoluta  qualità e riconosciuta eccellenza.

“Buon anno scolastico a tutti”.

SERRA DE’ CONTI

“Giovedì 15 settembre – si legge in una nota dell’Amministrazione comunale di Serra de’ Conti – inizia l’anno scolastico, quindi l’Amministrazione comunale, come ogni anno, augura un proficuo anno di studi a tutti i bambini e ragazzi di ogni ordine e grado d’istruzione, alle famiglie che sosterranno i loro figli nella Scuola dell’obbligo, alle Scuole Superiori o all’Università, a tutti i docenti e al personale amministrativo e ausiliario, affinché ciascun allievo segua con profitto il proprio percorso didattico con risultati soddisfacenti.

“A causa degli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia, alcuni genitori si sono rivolti al personale scolastico, agli amministratori o ai tecnici comunali per conoscere la situazione delle Scuole. Naturalmente, i nostri uffici hanno già svolto i necessari sopralluoghi di verifica e non sono risultati danni negli edifici, quindi nel comprendere le motivazioni che spingono i genitori a chiedere informazioni, possiamo senz’altro affermare che per le Scuole di Serra de’ Conti, peraltro costruite recentemente, non vi sono preoccupazioni particolari o interventi da porre in essere. Come negli anni precedenti, si procederà ai consueti lavori di ordinaria manutenzione.

“Vista la situazione nelle aree colpite dal terremoto del 24 agosto, dove una nostra delegazione si è recata in visita nei giorni scorsi, approfittiamo per esprimere la nostra solidarietà alle famiglie, agli insegnanti e alle popolazioni colpite dal sisma, cui auguriamo di superare al più presto – si legge sempre nel comunicato – i drammatici problemi che stanno affrontando”.

OSTRA VETERE

“Riaprono i battenti delle scuole per l’anno scolastico 2016/2017 e Ostra Vetere – si legge in una nota diffusa dal Comune – accoglierà i corsi di elementari e medie nel rinnovato e più sicuro edificio “U.Foscolo” di Via Marconi.

“Il plesso infatti è stato oggetto di un importante intervento strutturale per il miglioramento sismico che si è concluso a tempo di record, se pensiamo che i lavori sono stati affidati a fine febbraio 2015, e per l’apertura delle scuole è stato restituito all’uso funzionale, possiamo dire che effettivamente la Ditta Sartini Floriano di Ostra Vetere ha fatto miracoli.

“L’Amministrazione Comunale ringrazia tutti per la solerzia e la collaborazione dai progettisti, al direttore dei lavori ing. Francesco Monni, dalle ditte F.lli Venturi e F.lli Saturni di Ostra Vetere impegnate nella realizzazione delle opere e degli impianti, al personale docente e non docente della scuola, che in queste ultime settimane ha partecipato alla pulizia, alla sistemazione degli arredi e ad abbellire gli ambienti per renderli accoglienti.

“Il progetto del Governo “Scuole Sicure” ha fatto sì che Ostra Vetere ottenesse il recupero dell’immobile in questione con un finanziamento di 700mila euro, il più altro tra le 47 scuole marchigiane ammesse, donando in questo modo alla nostra comunità scolastica una struttura affidabile.

“Tenuto conto anche degli ultimi avvenimenti dovuti al sisma, che hanno interessato la nostra regione Marche, il Lazio e l’Umbria,  il disagio dello spostamento dei corsi avvenuto lo scorso anno nell’adiacente plesso “P.Angelo Api” , per fare sì che tutto ciò si potesse realizzare, è stato marginale e ormai superato.

Ora però è la volta della scuola elementare che rileva nella struttura criticità, emerse da un’indagine diagnostica effettuata da una ditta specializzata nei mesi scorsi.

I rilievi mossi riguardano la possibilità di sfondellamento dei solai in alcune aule a piano terra dell’immobile, per questo motivo l’Amministrazione Comunale ha deciso di chiudere il plesso per i lavori da effettuare, provvedendo ad accordarsi con il Dirigente Scolastico per l’obbligato trasferimento degli alunni nel rinnovato edificio  “U.Foscolo”, concretizzando in questa maniera lo scambio di cortesia e ospitalità dell’anno passato.

Tra l’altro il Sindaco sia a mezzo stampa che con assemblea pubblica avvenuta lo scorso 30 agosto aveva portato  a conoscenza della popolazione la situazione dei plessi scolastici, coinvolgendo i genitori degli alunni per chiarire lo stato dei fatti e le dinamiche volte alla soluzione del problema che, grazie alla comprensione degli interessati e  all’impegno di tutti si è risolto in maniera positiva.

“Il sindaco Luca Memè, insieme all’assessore alla Pubblica Istruzione Giacomo Brunetti e all’Amministrazione comunale – si legge sempre nella nota diffusa -, rivolge  agli studenti di ogni ordine e grado, che ritorneranno sui banchi di scuola e ai più piccoli che varcheranno per la prima volta l’ingresso nel mondo della formazione, i migliori auguri per un sereno e soddisfacente anno scolastico”.

MOIE

“Apprendimento e multimedialità per i più piccoli. Un incontro dedicato ai docenti di Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria. Nel giorno in cui prende inizio l’anno scolastico nelle Marche, la casa editrice ELI – La Spiga di Recanati, in collaborazione con Antech di Ancona e Il Filo di Arianna di Castelfidardo, celebra un momento così importante offrendo un incontro che si terrà giovedì 15 settembre alle 17.30 a Moie presso la biblioteca La Fornace dedicato principalmente ai docenti di Scuola dell’Infanzia e quelli della prima classe della Scuola Primaria.

Un appuntamento in cui ci si confronterà sul tema dell’apprendimento e della multimedialità, con particolare attenzione alle problematiche BES-DSA, grazie agli interventi di Paolo Petrucci (pedagogista e formatore), Eugenio Lampacrescia (pedagogista e logopedista) e Laura Porfiri (psicologa clinica ed esperta di DSA) che saranno coordinati da Diego Mecenero, (redattore ELI e giornalista).

Un pomeriggio di grande interesse durante il quale verranno presentati i più recenti progetti didattici per i bambini della Scuola dell’Infanzia e della prima classe della scuola primaria: tra questi il testo BES e inclusività dedicato ai BES, Bisogni Educativi Speciali, e il progetto Lalla e Pa tra lettere e numeri che approfondisce in modo innovativo e divertente il primo approccio alla scrittura e alla lettura.

Un progetto ampio e articolato che, per la prima volta, include un intero ciclo di cartoni animati che vedono come protagonisti Lalla, una bambina, e Pa, un piccolo alieno.

Grazie a questi due personaggi e alle loro avventure, i bambini potranno accedere a moltissimi contenuti didattici. Tali contenuti riguardano sia l’apprendimento della lettura e della scrittura, sia un ampio percorso educativo dedicato a importanti temi come l’alimentazione, la sicurezza, l’ambiente e, non ultimo, l’affettività. Dunque un percorso educativo completo per sostenere e coadiuvare nel loro percorso i bambini di 5 e 6 anni e i loro docenti per cui è prevista la certificazione come incontro formativo rilasciata da Il Filo di Arianna, ente accreditato dal MIUR.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it