Il Gruppo Santo Stefano acquisisce la clinica Villa Iolanda

Il Gruppo Santo Stefano acquisisce la clinica Villa Iolanda

L’Amministratore delegato Enrico Brizioli: “Il nostro obiettivo è rilanciarla offrendo una riabilitazione di crescente qualità. Con questa operazione si completa la nostra offerta di cure nelle Marche”

Il Gruppo Santo Stefano acquisisce la clinica Villa IolandaIl Gruppo Santo Stefano acquisisce la clinica Villa Iolanda

MAIOLATI SPONTINI – Presentata questa mattina l’operazione che ha portato Santo Stefano Riabilitazione ad acquisire la proprietà della Clinica di riabilitazione psichiatrica Villa Iolanda di Maiolati Spontini.

Il Santo Stefano, società del Gruppo KOS leader nazionale nella riabilitazione, ha acquisito il 100% delle quote societarie di Villa Iolanda s.r.l. dalla precedente proprietà della Clinica.

“Il nostro obiettivo è rilanciare l’attività della clinica – dice l’Amministratore Delegato Santo Stefano Riabilitazione Enrico Brizioli – offrendo una riabilitazione di carattere psichiatrico di crescente livello e qualità”.

Il rilancio della Clinica di via Scisciano passerà anche attraverso un importante intervento di riqualificazione strutturale per un importo superiore al milione di euro.

Non ci sarà discontinuità nell’attività della Clinica: il personale esistente verrà riqualificato e formato e verrà dato regolarmente corso all’iter di rinnovo dell’accreditamento.

Con l’acquisizione di Villa Iolanda, Santo Stefano Riabilitazione potenzia ulteriormente la propria offerta di cure e riabilitazione nelle Marche, dove il Gruppo è già presente con Centri di Riabilitazione, Rsa e attività ambulatoriali diffuse sul territorio.

“Cresce e si completa l’offerta di salute Santo Stefano nelle Marche – dice Brizioli – mirata a dare risposte, qualificate e di livello, alla popolazione che ha bisogno di cure”.

Inoltre l’ingresso di Villa Iolanda tra le strutture del Gruppo potenzia l’attività Santo Stefano in ambito psichiatrico, visto che già da qualche anno il Gruppo è presente nel settore con la struttura residenziale psichiatrica per minori Beata Corte (a Caccamo di Serrapetrona), il centro per i disturbi del comportamento alimentare Villamare (Lido di Camaiore) e le cliniche Villa Azzurra (a Ravenna), Ville di Nozzano (Lucca) e Villa Rosa (Modena).

La Clinica anconetana, con i suoi 74 posti letto e 61 dipendenti, entrerà, pertanto, nella rete di competenze e professionalità del Gruppo in ambito psichiatrico, mantenendo il forte legame locale e il suo carattere di punto di riferimento territoriale.

 

Il Gruppo Santo Stefano Riabilitazione

Il Gruppo Santo Stefano Riabilitazione è una realtà leader in Italia nel settore della riabilitazione: è oggi il primo gruppo in Italia per numerosità di persone con Grave Cerebrolesione Acquisita trattate sia in fase riabilitativa, sia nella fase dell’assistenza alle disabilità inemendabili (stati vegetativi e di minima coscienza).

Molto importante la crescita fatta registrare anche dal punto di vista della dotazione tecnologica con apparecchiature e strumentazioni di cui Santo Stefano si è dotato negli anni, all’avanguardia dal punto di vista della loro applicazione clinico-riabilitativa, e con investimenti nella robotica, prezioso supporto al lavoro umano.

Il Gruppo Santo Stefano da anni opera per dare risposte complete a persone con disabilità e alle loro famiglie. L’intervento riabilitativo è gestito da un team multi-professionale e interdisciplinare in grado di prendere in carico tutti gli aspetti della disabilità del paziente e di definire un progetto riabilitativo personalizzato.

Dal 2007 il Santo Stefano è entrato a far parte del gruppo KOS e da allora ha iniziato una espansione nelle Regioni del Centro-Nord che lo ha portato oggi ad avere 38 strutture (di cui 16 ambulatoriali) dislocate in 6 regioni italiane (Marche, Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia, Trentino), circa 1900 posti letto e circa 2500 tra dipendenti e collaboratori.

Oggi il Santo Stefano è una delle maggiori catene di cliniche di riabilitazione in Europa. Per maggiori informazioni www.sstefano.it

Numero strutture: 38 (di cui 16 ambulatoriali) dislocate in 6 Regioni Italiane

(Marche, Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia, Trentino)

Posti letto:

circa 1900

Dipendenti e collaboratori:

circa 2500

Il Gruppo KOS

KOS, società costituita da CIR nel 2002, è uno dei principali operatori nazionali del settore socio-sanitario. La società, che opera nei settori delle residenze sanitarie assistenziali, della riabilitazione e delle cure oncologiche, diagnostica e gestioni ospedaliere, è anche attiva in Regno Unito e India.

Nel corso degli anni KOS ha seguito un percorso di crescita attraverso acquisizioni e avvio di nuove strutture, con un’attenzione particolare al miglioramento continuo della qualità dei servizi offerti ai propri pazienti.

KOS è il quarto gruppo sanitario privato italiano in termini di ricavi.

Nel 2015 KOS ha ottenuto ricavi per circa € 440 milioni, un EBITDA di € 73 milioni e un utile netto di circa € 20 milioni.

Il Gruppo KOS è presente in 11 regioni italiane e due stati esteri, per un totale di oltre 7100 posti letto. Kos gestisce 77 strutture in Italia di cui: 51 residenze per anziani; 10 centri di riabilitazione; 11 comunità terapeutiche psichiatriche e 3 cliniche psichiatriche; 2 ospedali. KOS è inoltre attivo con 22 centri ambulatoriali di riabilitazione e diagnostica e 30 sedi di service per diagnostica e terapia (di cui 14 in Italia, 14 in India e 2 in UK) . Sono oltre 6300 i collaboratori di cui 4900  dipendenti del gruppo.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it