Due giovani arrestati per furto al Maestrale di Senigallia

Due giovani arrestati per furto al Maestrale di Senigallia

Un ventiquattrenne ed un diciannovenne, domiciliati a Monte San Vito, sono stati bloccati dai carabinieri del Nucleo Radiomobile

Due giovani arrestati per furto al Maestrale di Senigallia

SENIGALLIA – I carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato due giovani per rapina impropria in concorso e furto. Si tratta di un ventiquattrenne di Monte San Vito e di un diciannovenne di Tortoreto. entrambi domiciliati a Monte San Vito.

Il fatto è avvenuto ieri sera al centro commerciale “Il Maestrale” a Cesano.

Verso le ore 20 il personale di vigilanza del centro commerciale ha segnalato all’utenza “112” dei carabinieri un furto in atto nell’ipermercato.

Due giovani erano stati notati attraverso il sistema di videosorveglianza nel reparto abbigliamento sportivo mentre staccavano con una tronchesina le placche antitaccheggio a due paia di scarpe da ginnastica Converse All Stars dopo che le avevano provate.

Il primo prelevava le scarpe lasciando la confezione a terra e le nascondeva sotto la felpa che indossava, l’altro invece nascondeva le scarpe con tutta la scatola sotto la maglia. I due cercavano di guadagnare in fretta l’uscita attraverso il varco libero consentito ai “senza acquisti”.

Tuttavia, due guardie giurate, avvertite dalla sorveglianza, bloccavano i due appena varcata l’uscita. Uno dei fermati, immediatamente, gettava le scarpe sul pavimento dicendo di non aver fatto nulla e con una mossa fulminea si divincolava strattonando la guardia che lo aveva bloccato. Anche l’altro giovane strattonava il vigilante senza però liberarsi delle scarpe che aveva rubato, anzi per guadagnarsi la fuga addentava ad un braccio l’addetto alla vigilanza del centro commerciale.

Mentre era in corso la colluttazione giungevano i carabinieri del Nucleo Radiomobile che oltre a documentare l’accaduto ponevano fine alle velleità di fuga dei due, che venivano bloccati per evitare ulteriori conseguenze.

Le indagini consentivano di accertare che i due erano giunti sul posto con una Citroen C3 in uso al ventiquattrenne. L’immediata perquisizione del veicolo consentiva di rinvenire nel bagagliaio altra refurtiva proveniente dal negozio Globo di Ancona costituita da un leggings in tessuto brillantinato, due paia di scarpe marca Salomon Speedcross4 da uomo, un paio di scarpe marca Reebok da donna.

Le due guardie particolari giurate, recatesi al Pronto Soccorso dell’ospedale di Senigallia sono state riscontrate affette da lievi traumi contusivi, giudicati guaribili con prognosi di 3 giorni. La refurtiva recuperata, quantificata in euro 500 circa, è stata restituita.

Dopo le formalità di rito in caserma, i due sono stati dichiarati in stato di arresto ed accompagnati alle proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dinanzi al Tribunale di Ancona.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it