“Sono vivo, sono creativo, cioè esisto”

 

“Sono vivo, sono creativo, cioè esisto”

Ad Ostra per due finesettimana, opere e workshop dell’artista Claudio Bonvini

"Sono vivo, sono creativo, cioè esisto”

OSTRA – L’Arte ha molte anime, una di queste è quella terapeutica; l’espressione artistica è uno strumento formidabile per indagare l’animo umano.

Attraverso le loro opere le persone con disagio e disabilità esprimono le loro emozioni, gli stati d’animo, i desideri più nascosti; è un modo di dare forma ai loro fantasmi, alle loro paure e, in un certo senso, di liberarsene.
Pasta, legumi, ortaggi, riso, biscotti e frutti di mare…

Quella che sembra una lista della spesa è la tavolozza con cui sono composte le opere d’arte di Claudio Bovini, trasformando questi oggetti di uso comune in facce e forme geometriche.

Il progetto artistico che si appresta a prendere vita ad Ostra nei finesettimana del 23-24 e 30-31 Luglio, nato dalla collaborazione tra un circuito di appassionati di fotografia ed il senigalliese Enea Discepoli (Studio Zelig) su impulso dell’amministrazione comunale, prova ad accendere i riflettori sulla produzione artistica pluri-decennale di Bonvini, senigalliese, classe 1956, amico ed allievo di Mario Giacomelli.

Intrappolato sin da ragazzo nei sintomi e nei meandri di una sindrome autistica autoindotta,  retaggio di disturbi comunicativi conclamati, il giovane Claudio si chiude sempre più nel suo mondo e ne costruisce i codici e il linguaggio, esplodendoli in tutta la loro espressività di colori, moduli, forme e composizioni che declina in una profonda ed empatica interpretazione astratta del reale, riscontrabile in tutte le sue opere.

Claudio, parlando di sè e del suo lavoro, si esprime così “La mia forma di fotografia va d’accordo con quattro parole: FANTASIA, ISPIRAZIONE, SOFFERENZA,PAZZIA, che fanno parte di me e del mio essere, e che combaciano con altre due parole, ARTE e CREATIVITA’. Senza di loro sarei morto, invece sono vivo, sono creativo cioè esisto”

L’inaugurazione dell’evento è in programma per Sabato 23 alle 18:30 presso la Sala Grande del Comune di Ostra e le mostre saranno poi visitabili presso la Sala delle Lance (P.zzetta Gherard) e l’Ex-Pescheria (Via Vittorio Veneto) per due finesettimana dalle 17:30 alle 20:00.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: