L’Avis di Urbania ha festeggiato i 60 anni dalla sua nascita

L’Avis di Urbania ha festeggiato i 60 anni dalla sua nascita

L’Avis di Urbania ha festeggiato i 60 anni dalla sua nascita L’Avis di Urbania ha festeggiato i 60 anni dalla sua nascita

URBINO – L’Avis comunale di Urbania ha festeggiato i 60 anni dalla sua nascita. La giornata è iniziata con la colazione di rito all’oratorio. Successivamente il corteo, con tutte le consorelle Avis, da piazza largo Maria della Rovere si è diretto verso il Duomo per la Santa Messa.

Il corteo ha poi fatto una tappa al Monumento al Donatore, al Tempio Votivo e al Monumento dei Caduti. Suggestiva la cerimonia all’interno del Teatro Bramante alla presenza del Sindaco Ciccolini, del Presidente della Provincia e Sindaco di Peglio Tagliolini, del Sindaco di Maserada Sozza e dell’Assessore ai Servizi Sociali Tannino. Per finire il pranzo al Balcone sul Metauro che ha visto partecipare circa 200 persone. Il Presidente dell’Avis durantina Domenico Venturi ha ricordato <i fondatori e ringrazia tutti i donatori che nel tempo con il loro gesto umile e generoso hanno praticato e praticano la solidarietà>. <Essere donatore Avis – ha affermato il Sindaco Marco Ciccolini – significa donare speranza di vita che è il gesto più nobile che una persona può compiere>.  L’associazione durantina, al servizio ed in difesa della salute di tutti, conta ben 245 soci attivi. E’ una delle più longeve in città. Ha la sede lungo il corso e ogni giorno accolgono e coinvolgono persone con le loro iniziative e la loro vivacità. Presso la struttura distrettuale sanitaria di Urbania opera il centro raccolta sangue, una struttura attrezzata adeguata alle normative vigenti che ultimamente ha visto una ristrutturazione con il rifacimento della pavimentazione. Dopo il gemellaggio a Maserada sul Piave del 2014, questo bel gruppo di soci Avis sono riusciti a coinvolgere anche il Sindaco Marco Ciccolini, che è diventato un socio donatore.

La sezione Comunale Avis di Urbania, fu fondata da Maria Teresa Carloni, donna così grande nel cuore, così aperta al servizio nella luce della fede ed all’amore dell’uomo, ricca di capacità intellettuale e di valori umani, tutta la sua vita l’ha spesa in uno spirito di donazione totale verso i più bisognosi. Il 19 maggio 1956 organizza, con autovetture private, il trasferimento di un gruppo di 31 persone al S. Salvatore di Pesaro per donare il sangue. L’Avis Comunale di Urbania è gemellata ormai da 33 anni con l’Avis di Maserada sul Piave, un rapporto forte e fraterno che nonostante il tempo è sempre più solido. Alla cerimonia erano presenti un folto gruppo di soci Avis di Maserada capeggiati dal loro Presidente e dal loro Sindaco. (eg)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: