L’autoritratto dei bambini in una mostra alla Biblioteca di Senigallia

L’autoritratto dei bambini in una mostra alla Biblioteca di Senigallia

Protagonisti gli alunni della scuola dell’infanzia Pascoli che hanno intrapreso nell’ultimo anno scolastico un interessante percorso sperimentale sull’espressività

L’autoritratto dei bambini in una mostra alla Biblioteca di SenigalliaL’autoritratto dei bambini in una mostra alla Biblioteca di Senigallia L’autoritratto dei bambini in una mostra alla Biblioteca di Senigallia

SENIGALLIA – E’ stata inaugurata nei locali della Biblioteca Comunale Antonelliana una mostra fotografica voluta dall’assessore alla Cultura Simonetta Bucari e dal Comune di Senigallia sull’autoritratto dei bambini della scuola dell’Infanzia Pascoli di Piazza Saffi.

Una bella iniziativa realizzata su progetto dello stesso Assessorato alla Cultura, dell’Istituto comprensivo Senigallia Centro – Fagnani, della Biblioteca comunale Antonelliana e del Musinf.

La mostra resterà aperta fino al 5 agosto.

L’autoritratto è la forma di espressione più spontanea con la quale il bambino rappresenta se stesso. Attraverso l’uso dello specchio, vede la sua immagine e si riproduce così come si è visto… L’autoritratto rappresenta inoltre il bambino nella sua forma più reale, quella di riconoscersi. Possiamo quindi notare come ogni autoritratto contiene infinite storie ed innumerevoli informazioni.

Il ritratto visivo è quindi un elemento costante ed ineludibile dell’identità, come afferma il pedagogista Mario Dallari.

Gli autoritratti esposti nei locali della Biblioteca Antonelliana sono stati eseguiti da tutti i bambini della scuola dell’Infanzia di Piazza Saffi lo scorso gennaio su fogli di cartoncino 32×40 con la tecnica della tempera. In questa esposizione sono presenti i disegni dei bambini di 5 anni, con a fianco l’immagine fotografica che testimonia l’attività svolta nell’Atelier dell’espressività.

Nelle giornata del 7 ed 8 giugno si è infatti svolto al Musinf di Senigallia, un percorso sperimentale: “l’Atelier dell’espressività – lo specchio” con gli stessi bambini come protagonisti.

Dopo aver visitato il museo ed ammirato la bellezza del luogo, gli stessi hanno intrapreso un percorso ricco di emozioni ed espressività.

I bambini hanno giocato ai travestimenti, utilizzando un atelier molto variegato di abiti ed accessori messi a disposizione. Così, tra la curiosità ed il divertimento, hanno visto, ascoltato musica, sfilato e si sono specchiati in un grande specchio nel quale hanno fissato la loro immagine, istante per istante, dando liberamente sfogo alla loro creatività espressiva in un autoritratto continuato. Le loro emozioni si sono così materializzate in una performance e sono state fotografate e riprese nel loro percorso.

Per cui la mostra allestita nei locali della Biblioteca Antonelliana di Senigallia documenta visivamente le emozioni dei bambini in questa esperienza laboratoriale.

L’intero percorso è stato coordinato dall’insegnante Daniele De Iasi; con Patrizia Lo Conte come responsabile della fotografia e delle riprese; con la consulenza artistica di Alfonso Napolitano. Hanno partecipato al percorso espressivo la stessa Daniela De Iasi e le insegnanti Luisa Nunziata, Laura Candi, Barbara Raffaelli, Carla Tarini.

Insegnanti e bambini ringraziano per la collaborazione fornita il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, l’assessore alla Cultura Simonetta Bucari, il responsabile della Biblioteca comunale Italo Pelinga, il direttore del Musinf Carlo Emanuele Bugatti e l’Associazione Remel.

(Le foto sono di Patrizia Lo Conte)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it