Confronto sullo sviluppo territoriale tra la Giunta di Mondolfo e la Cna

Confronto sullo sviluppo territoriale tra la Giunta di Mondolfo e la Cna

Confronto sullo sviluppo territoriale tra la Giunta di Mondolfo e la Cna

MONDOLFO – Sviluppo, sostenibilità del territorio, delle sue imprese  e società: su questi temi si è concentrato l’incontro tra la Giunta Barbieri e la Cna che aveva chiesto di presentare alla nuova Amministrazione comunale un progetto di proposte per Mondolfo e Marotta dopo essersi confrontata con tecnici e professionisti del territorio comunale.

Diversi gli argomenti trattati: dalla necessità di includere il  Piano Regolatore Generale di Marotta Nord nell’attuale Prg di Mondolfo per avviare uno sviluppo “Armonico e sostenibile del territorio” alle Opere di urbanizzazione: un settore – secondo l’associazione di categoria –  dove è necessario rimodulare i programmi e capire su quali opere pubbliche indirizzarsi”.

Durante l’incontro si è parlato anche della necessità di avviare un nuovo e più moderno studio del territorio che sappia cogliere le nuove esigenze di sviluppo ma anche indirizzarsi verso politiche di “premialità” ad esempio per chi realizza edifici energeticamente passivi e rispettosi delle norme ambientali e risparmio di energia fossile, incentivando i proprietari e le imprese edili che investono nell’economia locale.

La Cna, inoltre, ha fatto presente alla Giunta Comunale di Mondolfo  la necessità di uniformare a Marotta le rendite catastali ed i valori dei terreni edificabili.

Particolare importanza è stata data anche l’aspetto legato all’assetto idrogeologico dove l’Amministrazione comunale ha già programmato la fattibilità degli interventi anche se come ha ricordato la Cna – “gli elevati costi  di investimento potrebbero essere ovviati con  la settorializzazione di mega-comparti omogenei (scala di bacino idrografico) e la realizzazione con un unico varco a mare.

Si è aperta dunque ufficialmente una nuova fase di confronto che, stando alla volontà della Giunta e della associazione di categoria, a partire dal mese di ottobre porterà al  metodo operativo del “question time” che vedrà a confronto tecnici e professionisti del territorio incontrarsi  con i dirigenti dei settori del Comune di Mondolfo.

“Un modo nuovo di pensare lo sviluppo del nostro territorio comunale e di operare attraverso la condivisione di idee e progetti pensati  da professionisti e tecnici  con il supporto dei dirigenti comunali – ha detto il Sindaco, Nicola Barbieri, visibilmente soddisfatto dell’incontro – in grado di dare un nuovo volto a Mondolfo e Marotta. Lo sviluppo territoriale e la risoluzione delle criticità dovranno necessariamente passare attraverso una progettualità complessiva ed una visione omogenea ed unitaria del nostro Comune”.

“Il nostro intento è quello di confrontarci – ha detto il Responsabile sindacale della Cna di Marotta, Fausto Baldarelli –  su tematiche urbanistiche, sociali ed in materia di  appalti pubblici per creare opportunità a favore del territorio comunale. Insieme al Sindaco e alla Giunta di Mondolfo elaboreremo un sistema di “question time” periodici  che ci consentirà di iniziare una nuova fase progettuale”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it