Castelbellino Arte si arricchisce con filosofia e musica

Castelbellino Arte si arricchisce con filosofia e musica Castelbellino Arte si arricchisce con filosofia e musica 

Sabato il convegno della professoressa Cavassassi, domenica il Jazz di Escape Quintet. Mostre aperte a Villa Coppetti

Castelbellino Arte si arricchisce con filosofia e musica Castelbellino Arte si arricchisce con filosofia e musica

Castelbellino Arte si arricchisce con filosofia e musica CASTELBELLINO  – Filosofia, cinema, musica e arte si incontrano questo fine settimana nel centro storico di Castelbellino per il secondo week end di appuntamenti della 26^ edizione del festival multidisciplinare Castelbellino Arte, in programma fino al 24 luglio.

Dopo le tre serate di “Cinema in Terrazza” con la proiezione dei film che hanno reso celebre Alberto Sordi, sabato pomeriggio, alle ore 18.30,  la professoressa Laura Cavasassi terrà una conferenza su “L’esistenzialismo francese” nell’ambito del ciclo di incontri CastelbellinoFilosofia . Sul filone tematico del convegno, seguirà alle ore 21.30 la proiezione del film “Lo straniero” (1967), tratto dall’omonimo romanzo di Albert Camus. Interpreti: Marcello Mastroianni, Anna Karina, Bernard Blier con la regia di Luchino Visconti.

Domenica invece, alle ore 21.30, sarà il momento del Jazz con il “Concerto nel Parco” di Villa Coppetti a cura di Escape Quintet con Samuele Garofoli alla tromba, Antonangelo Giudice al sax, Stefano Coppari alla chitarra, Amin Zarrinchang e Jacopo Ausili al contrabasso.

All’interno delle sale del Museo civico di Villa Coppetti, dal mercoledì alla domenica (ore 17.30/19.30) e anche in occasione degli eventi serali, resteranno aperte al pubblico le due mostre d’arte “Il Risorgimento dipinto…attraverso i  suoi protagonisti” e”Borsellino e Falcone: uomini, martiri e icone 1992_2016″: qualche giorno fa, a visitare la raccolta di opere pittoriche, fotografiche e installazioni che ricordano i volti e i nomi  delle vittime della Mafia, sono arrivati anche i ragazzi di E!state Liberi  – il campo estivo promosso dal presidio jesino di Libera presso il podere Tufi di Cupramontana confiscato alla criminalità organizzata –  per una giornata all’insegna della cultura della legalità.

Gli appuntamenti con la rassegna cinematografica intitolata a Sandrino Franconi riprenderanno poi da lunedì sera, alle ore 21.30, in Terrazza Camerini, ripercorrendo i  “film meno noti, di valore” di Alberto Sordi e la proiezione di “Una vita difficile” (1961): sul maxi schermo sotto le stelle, torna il grande interprete romano insieme a Vittorio Gasmann e Lea Massari. Regia di Dino Risi.

Tutte le iniziative sono ad ingresso  libero e gratuito.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it