A Corinaldo il Living Company Report di Box Marche

A Corinaldo il Living Company Report di Box Marche

A Corinaldo il Living Company Report di Box Marche

Distribuire, disporre, divulgare: una copiosa partecipazione di pubblico ha salutato la presentazione

A Corinaldo il Living Company Report di Box Marche A Corinaldo il Living Company Report di Box Marche

CORINALDO – Era davvero un pubblico da grande occasione quello che ha presenziato all’appuntamento annuale con il Living Company Report 2015 dell’azienda di packaging di Corinaldo. Clienti, fornitori, collaboratori e amici, in poche parole tutti gli stakeholder di BoxMarche, hanno partecipato alla presentazione del bilancio d’esercizio sociale e ambientale e alle analisi del capitale intellettuale, tenuta presso l’azienda. Introdotto dalla magistrale esecuzione dell’inno di Mameli del violinista Marco Santini, l’Art Director Giuliano De Minicis ha presentato i protagonisti della serata, che ha definito un appuntamento annuale con la ‘coerenza’ e la ‘trasparenza’, soffermandosi sul valore della centralità della persona e sui legami con le radici, che da sempre costituiscono un principio cardine dell’azienda.

‘Le tecnologie di cui siamo più fieri, la sera tornano a casa’ e ‘produrre un utile, utile a tutti’ sono state le parole che hanno dato il La all’intervento di Tonino Dominici. Il Presidente di BoxMarche si è presentato sul palco con uno splendido girasole cha ha utilizzato come metafora per descrivere l’azienda: “è un fiore e un frutto che raccoglie in sé bellezza e prosperità. La bellezza dei petali simboleggia le persone che collaborano in azienda e i semi il frutto del lavoro di tutti. Il girasole, poi si orienta al sole, che sono i clienti al cui soddisfacimento si rivolge tutta l’attività di BoxMarche e che a loro volta ne permettono la crescita”.

Dominici ha più volte posto l’attenzione sull’effetto domino che si ottiene lavorando con passione: “Chi semina Amore raccoglie gioia e bellezza”. Citando Gobetti ha, poi definito la fabbrica come un “luogo di culto laico motore dello sviluppo economico e sociale”, per poi spiegare i motivi ispiratori del tema della serata: “Distribuire, Disporre, Divulgare”. Suggestioni raccolte dal consulente e Revisore Legale Cesare Tomassetti che dopo aver illustrato i dati di bilancio si è soffermato sul patrimonio umano del contesto in cui l’azienda opera, paragonandolo allo storico spot del cofanetto Sperlari e coniando per l’occasione il payoff di “packaging delle idee”.

Dopo i saluti del Sindaco di Corinaldo Matteo Principi e del Presidente del Consiglio Regionale delle Marche Antonio Mastrovincenzo, due brani eseguiti al violino dal Maestro Santini hanno lasciato spazio al forum condotto dalla giornalista de il Sole 24 Ore Morena Pivetti. Ospiti d’eccezione il Prof. Gianluca Gregori docente di Marketing e Pro rettore dell’Università Politecnica delle Marche, il Dott. Federico Sargenti già buyer Amazon e Amministratore della società Supermenrcati24 e l’Ing. Emanuele Frontoni Professore d’Informatica alla Politecnica delle Marche ed esperto di Marketing applicato alle nuove tecnologie. Un dibattito che ha prefigurato scenari nuovi nei trend di consumo, partendo dal neuromarketing, al commercio elettronico di beni di largo consumo fino all’interazione tra consumatori e prodotti all’interno della grande distribuzione.

L’ultimo segmento della serata, presentato da Michele Bischi,  è stato dedicato al packaging contest “Creativity Box”, con la premiazione di alcuni progetti realizzati dagli studenti delle migliori scuole e accademie di design italiano. La serata si è chiusa con una conviviale, cui hanno partecipato tutti gli ospiti, caratterizzata dallo Show Cooking di Vincenzo Spinosi e dall’inappuntabile Catering del Giardino di Massimo Biagiali.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: