Una grande serata di musica ed emozioni con Cristiano de André

Una grande serata di musica ed emozioni con Cristiano de Andrè

Una grande serata di musica ed emozioni con Cristiano de André

Con lui una band impeccabile, quattro eccellenti musicisti con i quali ha messo a punto il concerto in una settimana di prove nello stesso Teatro Comunale di Cagli, sempre più meta di grandi artisti che allestiscono i loro spettacoli

Una grande serata di musica ed emozioni con Cristiano de AndrèUna grande serata di musica ed emozioni con Cristiano de AndrèUna grande serata di musica ed emozioni con Cristiano de Andrè Una grande serata di musica ed emozioni con Cristiano de Andrè

CAGLI – Un grande interprete, un repertorio musicale immortale, uno splendido pubblico e un teatro da favola. Sono tutti gli elementi di una serata imperdibile, come quella di sabato 11 giugno a Cagli.

Sul palco Cristiano de Andrè, che lanciava la data zero del suo tour nazionale “De Andrè canta De André” dedicato alla rilettura di alcuni brani dell’immenso repertorio del padre Fabrizio, sapientemente selezionati. Con lui una band impeccabile, quattro eccellenti musicisti con i quali ha messo a punto il concerto in una settimana di prove al Teatro Comunale, sempre più meta di grandi artisti che allestiscono i loro spettacoli in uno spazio accogliente e tecnicamente all’altezza. Un sold out annunciato che ha regalato ai fortunati spettatori una grande serata dedicata a brani che sono ormai nella storia della migliore musica italiana.

Un concerto emozionante, con Cristiano che canta con partecipazione profonda le canzoni della scaletta e che si alterna, con sensibilità e tecnica impeccabile, alle chitarre, al violino, al bouzouki e alle tastiere. Una veste nuova per questi brani, più energica per alcuni, più sentita ed intima per altri come ad esempio in una versione della “Guerra di Piero” davvero da brividi.

Nella lunga scaletta, fra gli altri, brani come “Amore che vieni, amore che vai”, “Il pescatore”, “Volta la carta”, “Il bombarolo”, “Quello che non ho”, “Coda di Lupo” e “Canzone per l’estate” scritta dal padre assieme a Francesco de Gregori. Tutti suonati ed arrangiati assieme ad una band di ottimi musicisti – Osvaldo di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito, Max Marcolini – che riescono a dare una luce nuova a canzoni che non temono il passare del tempo.

Non sono mancati intermezzi nei quali Cristiano de Andrè ha ricordato episodi della sua vita, parlando con sincerità dei rapporti con il padre, ma anche del suo modo di vivere la musica e dei grandi personaggi che ha incontrato.

Il concerto è durato quasi due ore, accompagnato da un pubblico delle grandi occasioni che ha espresso la sua partecipazione cantando tutti i brani e con lunghissimi applausi. Una partecipazione che anche Cristiano de Andrè ha avvertito ringraziando ripetutamente e scrivendo questa mattina sulla sua Pagina Facebook “Grazie Cagli, ieri mi avete regalato una grande emozione! Vi abbraccio tutti, Cristiano”.

Un evento di livello nazionale, con le telecamere del TG1 a riprendere parti del concerto, che ha chiuso nel migliore dei modi il cartellone di primavera del Teatro di Cagli dando l’appuntamento all’ormai fedele pubblico ai prossimi eventi.

Soddisfazione che si percepisce anche nelle parole del Direttore Sandro Pascucci che sottolinea «Abbiamo lavorato duramente per fare del Teatro una realtà indipendente di livello nazionale, a cavallo fra la fine del 2015 e la prima parte del 2016 abbiamo ospitato le residenze di artisti quali Marco Paolini, Sebastiano Lo Monaco, Stefano Bollani con Valentina Cenni, Tiromancino, Flavio Oreglio che scelgono Cagli e le Marche come luogo ideale per preparare spettacoli che andranno poi su tutti i principali palchi italiani. Con questa serata fantastica abbiamo conferma di questo impegno e ci prepariamo ai prossimi appuntamenti»

Per tutti il consiglio è di seguire il sito www.teatrodicagli.it e la Pagina Facebook del Teatro di Cagli per essere aggiornati sui prossimi spettacoli.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it