Sanità, Montalbini: “Seri e Sel solo apparentemente contro Ceriscioli”

Sanità, Andrea Montalbini: “Seri e Sel solo apparentemente contro Ceriscioli”

Secondo il segretario comunale a Fano di Fratelli d’Italia, di fatto sono al fianco di Minardi e Ricci

Sanità, Montalbini: "Seri e Sel solo apparentemente contro Ceriscioli"di ANDREA MONTALBINI*

FANO – La politica della maggioranza fanese è veramente strana. Si criticano ferocemente sulla sanità ma poi governano d’amore e d’accordo come se nulla fosse.

Alcuni giorni fa le sigle sindacali riunite a Fano hanno smontato pezzo per pezzo le scelte sanitarie del Governatore Ceriscioli mettendo in discussione non solo l’iter. dell’ospedale unico ma tutto il piano sanitario.

La critica dei sindacati non fa altro che riprendere i duri attacchi che Fratelli d’Italia ha mosso già da molto tempo una gestione sanitaria a targa Partito Democratico che da acqua da tutte le parti.

L’avversione dei sindacati al piano sanitario regionale che penalizza pesantemente la nostra provincia con lo smantellamento dei presidi ospedalieri e senza risposta alle bibliche liste d’attesa ha trovato subito l’approvazione del Sindaco Seri ed udite udite di Sinistra Unita che in questi due giorni si sono affannati sulla stampa a dichiarare la loro completa convergenza verso le critiche dei sindacati e la loro avversione alla prepotenza del Partito Democratico.

Ma come? Il Sindaco Massimo Seri e Sinistra Unita con l’Assessore Mascarin e la consigliere Luzi sostengono da una parte la giunta del sindaco ombra PD Renato Minardi e dall’altra criticano il Partito Democratico di Ceriscioli e Matteo Ricci reo di voler smantellare la sanità fanese. Purtroppo le dichiarazioni sulla stampa servono a poco come a poco serve attaccare il Partito Democratico e poi governare allegramente a braccetto del Sindaco ombra Minardi e del PD nel giulivo tavolo della giunta fanese che come tutti sanno è egemonizzata dal PD.

Il recente voto non allineato delle consigliere Serra e Luzi è solo una piccola ed ininfluente goccia nel mare. Se veramente si vuole invertire la rotta che vede la sanità fanese soccombere in favore di quella pesarese occorre stanare il PD di Fano e allontanarlo dall’orbita del Partito Democratico di Ceriscioli e Ricci come ben visto nell’ultima visita di Ceriscioli al Teatro della Fortuna dove il Sindaco Seri è apparso in una desolante impotenza ed evidenziando l’arroganza e la non curanza che l’onnipresente PD nutre verso l’ininfluente Sindaco di Fano.

I malati fanesi non hanno bisogno dei paladini del nulla ma di amministratori che difendano la sanità pubblica. Purtroppo Seri e Sinistra Unita con le loro vuote dichiarazioni a favore dei sindacati sembrano delle moderne caricature di Don Chisciotte. Il nemico della sanità pubblica si chiama Partito Democratico quindi se veramente vogliono tutelare la salute dei cittadini se la smettano di combattere contro i mulini a vento ed inizino ad estromettere il consigliere Minardi dalla maggioranza fanese e mettano gli eletti del Partito Democratico fanese di fronte al bivio di scegliere se tutelare la salute dei cittadini fanesi o se assecondare le velleità del PD regionale e provinciale a discapito di Fano. Se continueranno a sedere comodamente nelle loro poltrone di Giunta e del Consiglio Comunale a fianco degli amministratori del PD significa che conta più amministrare il potere che salvare la sanità pubblica fanese.

*Segretario Fratelli d’Italia Fano     

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it