Preoccupa la criticità idrogeologica di Marotta e Mondolfo

Preoccupa la criticità idrogeologica di Marotta e Mondolfo

Il Movimento Cinque Stelle propone al sindaco una Commissione tecnica per risolvere il problema degli allagamenti e delle scogliere

MAROTTAbacino_parco

MAROTTA – “I recenti danni provocati dal maltempo  nel nostro Comune – si legge in una nota del MoVimento Cinque Stelle Mondolfo Marotta – hanno evidenziato ancora una volta l’attuale fragilità di un territorio a rischio idrogeologico sempre più alto e la necessità di intraprendere urgentemente azioni concrete che vadano nella direzione del risanamento e della protezione di quello che in ultima analisi è il nostro patrimonio più grande: la terra in cui viviamo.

“Le scellerate politiche urbanistiche adottate negli ultimi decenni, le concessioni facili che hanno permesso di costruire senza predisporre o adeguare le necessarie infrastrutture, la totale inerzia verso la ricerca dei fondi Fesr-Por stanziati dalla Regione per il rischio idrogeologico: milioni di euro assegnato a Senigallia Fano Pesaro Ancona a ridosso dei fiumi dal Foglia il giù ma il Cesano non è compreso.. c’è anche l ‘Esino ma il Cesano no…

“L’alluvione prima e la mareggiata poi hanno apportato danni consistenti alla cittadinanza ed alle imprese locali, il Movimento 5 Stelle ritiene che la difesa del territorio debba avere la priorità nell’agenda degli interventi della nuova amministrazione e ripropone l’adozione dei punti principali previsti al riguardo dal programma.

“Il Bacino di Laminazione a parco a monte del centro abitato di Marotta nel quale far confluire le acque meteoriche che superano la portata della rete fognaria esistente. Lo scopo è quello di contenere le acque consentendo lo smaltimento delle acque in esubero nelle ore successive all’evento compatibilmente con la portata delle reti esistenti.

Preoccupa la criticità idrogeologica di Marotta e Mondolfo

“Inoltre la nostra proposta comprende anche la soluzione al problema dell’erosione della costa tramite installazione di nuove scogliere Reef ball, ovvero scogliere di nuova generazione, ecocompatibili e di rapida attuazione, integrabili con quelle esistenti, e che oltre a proteggere la costa, costituiscono un sistema innovativo per ripopolare la flora e la fauna marina, che potranno quindi nel futuro essere ulteriore elemento di attrazione turistica.

“Argomenti che metteremo all’ordine del giorno al primo consiglio utile e per i quali sottoporremo apposite mozioni. Come più volte evidenziato in campagna elettorale e ribadito in modo specifico e puntuale nel programma, chiederemo quindi che questi argomenti siano prioritari per la nuova amministrazione; per accelerare il lavoro e tenuto conto che queste soluzioni innovative sono state già studiate dal movimento 5 stelle, chiederemo la costituzione di una commissione tecnica dedicata, per lo studio della protezione e tutela del territorio, affinché si prevedano fin da subito opere a difesa della costa e a tutela dagli allagamenti; inoltre – conclude l’intervento del MoVimento 5 Stelle – sollecitiamo l’Amministrazione a muoversi fin da subito per intercettare i giusti canali di finanziamento”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: