Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo

Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo

Presentata ufficialmente la nuova giunta. Eletti presidente (Filomena Tiritiello) e vice presidente (Giovanni Berluti) del Consiglio comunale. “Abbiamo stravolto la vita di questo Comune. Dagli anni ’80 in quest’aula si sono sedute sempre le stesse persone – ha affermato il nuovo sindaco – oggi grazie ad un consenso del 41% e alla fiducia degli elettori,  possiamo iniziare un percorso di rinnovamento”

Nicola Barbieri si insedia a MondolfoNicola Barbieri si insedia a Mondolfo Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo

Nicola Barbieri si insedia a Mondolfo

 

MONDOLFO – Nicola Barbieri ha ufficialmente presentato in Consiglio comunale, nella sua prima riunione, dopo il voto di domenica 5 giugno, la nuova giunta. La squadra che lo accompagnerà in questo difficoltoso cammino amministrativo. Vice sindaco Carlo Diotallevi; assessori: Davide Caporaletti, Giovanni Ditommaso, Alice Andreoni e Lucia Cattalani. A Carlo Diotallevi sono state anche assegnate le funzioni inerenti: Bilancio, Finanze e Sicurezza; a Davide Caporaletti quelle di Turismo, Eventi, Comunicazione, Web, Agenda digitale; a Giovanni Ditommaso: Sport, Pubblica Istruzione, Polizia municipale e Viabilità; ad Alice Andreoni: Servizi Sociali, Volontariato, Politiche Europee; a Lucia Cattalani: Lavori pubblici, manutenzione del territorio ed ambiente. Il sindaco ha lasciato per sé la delega al Personale e all’Urbanistica.

Indicativamente alcune competenze saranno invece affidate a due consiglieri comunali: Enrico Sora si occuperà di Cultura e Gemellaggi, mentre Elena Mattioli di Politiche giovanili ed infanzia. Indicativamente, dicevamo, anche perché deleghe così impegnative non sarebbero previste dallo Statuto. Per cui, su questo argomento, è prevista una riflessione. Anche se il sindaco Barbieri ha già annunciato una modifica dello stesso

Alla presidenza del Consiglio comunale è stata invece eletta, su proposta della maggioranza, una donna: Filomena Tiritiello. Vice presidente Giovanni Berluti del Movimento 5 Stelle, sul quale sono confluiti anche i voti della maggioranza.

In una sala gremita dal pubblico, il neo sindaco Nicola Barbieri, dopo aver convalidato la nomina degli eletti, ha indossato la fascia tricolore ed ha giurato lealtà alla Costituzione Italiana. Barbieri si è rivolto al Consiglio e ai cittadini presenti ricordando come il risultato ottenuto alle elezioni amministrative per la Lista Fare Città  “sia stata una vittoria storica”. “Abbiamo stravolto la vita di questo Comune. Dagli anni ’80 in quest’aula si sono sedute sempre le stesse persone – ha aggiunto il primo cittadino – oggi grazie ad un consenso del 41% e alla fiducia degli elettori,  possiamo iniziare un percorso di rinnovamento”.

Il sindaco Barbieri nel suo intervento ha poi toccato tre punti cardine: “Per prima cosa abbiamo la responsabilità di unire Mondolfo con Marotta senza più campanilismi: un percorso fattibile  solo se remeremo tutti nella stessa direzione. Siamo diventati un Comune importante che deve sapersi collocare nello scenario regionale ritagliandosi un ruolo primario. Siamo l’Ente capofila di un’intera Vallata”.

Come secondo punto il sindaco ha posto  l’importanza della comunicazione e della trasparenza: “Saranno legati a questi due aspetti i  primi segnali che vogliamo lanciare – ha detto Nicola Barbieri – Da oggi in poi  i cittadini  potranno sapere in modo chiaro come  e dove spenderemo i soldi pubblici. Intanto come Giunta vogliamo dare l’esempio, come annunciato durante la campagna elettorale. Un risparmio che dirotteremo verso iniziative di interesse pubblico”.

Infine , come terzo ed ultimo punto, Barbieri ha spiegato al Consiglio  comunale come è avvenuta la scelta degli assessori: “Siamo una squadra – ha detto – unita ed abituata a confrontarci e a condividere ogni scelta.  Un modo di fare che intendiamo proseguire nell’attività amministrativa. La Giunta è il frutto di un confronto interno: sono persone capaci, con idee innovative, pronte a spendersi per il bene comune.  Lo hanno dimostrato subito, durante la notte dell’emergenza per l’alluvione che ha colpito il territorio comunale”.

Da parte del sindaco Barbieri non è mancato un appello alla minoranza.  “Sarebbe importante – ha affermato – avere la vostra collaborazione nelle scelte strategiche che faremo per migliorare e qualificare il territorio”.

Mentre Silvana Emili consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, ha sollevato il problema della presenza in Giunta di Lucia Cattalani, in quanto architetto, libero professionista (che, comunque, non ha la delega all’Urbanistica), Giancarlo Loccarini della Lista Marotta, ha ricordato che, per la prima volta, non è presente in Giunta alcun rappresentante del centro di Mondolfo. Sindaco ed assessori sono infatti tutti di Marotta.

Al termine del Consiglio comunale l’architetto Centoscudi, responsabile dell’Ufficio tecnico comunale, ha relazionato sugli interventi fatti dal Comune e, soprattutto, sui danni causati dalla recente alluvione, a Marotta. Su questo argomento il sindaco ha confermato la richiesta, alla Regione, dello stato di calamità.

Nelle foto: alcuni momenti della prima seduta del nuovo Consiglio comunale di Mondolfo

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: