Il coinvolgimento dei marchigiani nella III Guerra d’Indipendenza

Il coinvolgimento dei marchigiani nella III Guerra d’Indipendenza

Se n’è parlato a Barbara nel corso di un convegno organizzato in occasione del 150° anniversario del conflitto italo-austriaco del 1866

Il coinvolgimento dei marchigiani nella III Guerra d’Indipendenza Il coinvolgimento dei marchigiani nella III Guerra d’Indipendenza Il coinvolgimento dei marchigiani nella III Guerra d’Indipendenza Il coinvolgimento dei marchigiani nella III Guerra d’IndipendenzaIl coinvolgimento dei marchigiani nella III Guerra d’Indipendenza

BARBARA – In occasione del 150° anniversario del conflitto italo-austriaco del 1866, si è tenuta a Barbara, presso il teatro ‘Odeon’,  la Giornata di Studio organizzata dalla Deputazione di Storia Patria per le March,  sul tema ”I Marchigiani e la III Guerra d’Indipendenza”, di concerto con la Società Toscana del Risorgimento e la Deputazione di Storia Patria delle Venezie, con l’adesione dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano-Comitato provinciale di Ancona, dell’Associazione Mazziniana Italiana – Ancona e dell’Accademia di oplologia e militaria, e la partecipazione della prof. Annita Garibaldi Jallet, presidente dell’ Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini (ANVRG).

Dopo il saluto introduttivo del sindaco Raniero Serrani e del presidente della Deputazione marchigiana, prof. Gilberto Piccinini, i lavori si sono svolti come previsto con gli interventi di: Annita Garibaldi su “I Garibaldi alla guerra nel Veneto”, Ettore Baldetti, su arruolamento e coinvolgimento dei comuni, Marco Severini, sui  senigalliesi, Nicola Sbano, sul longevo patriota Angelo Pichi, e, nel pomeriggio, lo stesso Piccinini, sui volontari garibaldini della val d’Esino, Michele Palasciano, su Augusto Elia, Vito Rampino, sulla campagna militare nel Veneto, Claudio Bruschi, sul controllo dell’Adriatico prima e dopo la guerra.

Nella precedente serata di venerdì, alla presenza di Annita Garibaldi e di un picchetto d’onore dei garibaldini in costume della Sezione di Castelbellino e dell’Associazione di Oplologia, dopo aver scoperto l’epigrafe “Barbaresi nei conflitti del Risorgimento” presso l’atrio del Municipio, si è passati alla cerimonia di fondazione del locale Gruppo ANVRG, allietata da canti patriottici diretti da Ludovico Pasqualini, inframmezzati da letture di lettere dei garibaldini.

La sede, intitolata a ‘Pierluigi Mastrucci’ – uno sportivo distintosi per la generosa e poliedrica attività di volontariato -, ospita anche la mostra “Marchigiani nel Risorgimento”, nella quale è custodita la documentazione archivistica dei circa 1300 garibaldini delle Marche nella III Guerra d’Indipendenza, i cui nomi, suddivisi per comune di residenza, sono riportati altresì nell’appendice dell’omonimo saggio/catalogo, oggi  on-line nel sito del Comune di Barbara.

Nel corso della manifestazione è stata consegnata una benemerenza pergamenacea ai rappresentanti della classe IV A d’ordinamento del Liceo Scientifico “E. Medi” di Senigallia, per la raccolta di offerte a favore dei profughi da devolvere ai “Medici senza frontiere”.

Nelle foto (di Angelo Papi): alcuni momenti delle manifestazioni organizzate a Barbara

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it