Ed ora a Senigallia il Comune vuole regolarizzare i parcheggiatori abusivi

Ed ora a Senigallia il Comune vuole regolarizzare i parcheggiatori abusivi

Dure critiche di Marcello Liverani (Fratelli d’Italia) dopo l’ultima decisione dell’Amministrazione comunale

Ed ora a Senigallia il Comune vuole regolarizzare i parcheggiatori abusivi Ed ora a Senigallia il Comune vuole regolarizzare i parcheggiatori abusivi Ed ora a Senigallia il Comune vuole regolarizzare i parcheggiatori abusiviEd ora a Senigallia il Comune vuole regolarizzare i parcheggiatori abusivi

di MARCELLO LIVERANI*

SENIGALLIA – Anche a questo giro l’Amministrazione di Senigallia trova il modo di prendere per i fondelli i cittadini di Senigallia e annuncia la “Regolarizzazione” degli extra comunitari che in maniera illegale svolgono la mansione del “Parcheggiatore Abusivo”! Si, perché di regolarizzazione si tratta, questa è la verità che il Castello Fatato chiaramente non vi dirà mai.

Loro parlano di “inserimento”, ma a casa nostra solo le supposte si “inseriscono”. Con una mossa abile, complice anche un’opposizione inesistente in Consiglio Comunale, il PD prima ha convinto la Lega a ritirare una mozione che aveva presentato, ripresentandola loro con il Consigliere Angeletti primo firmatario totalmente modificata e interamente a loro vantaggio.

La mozione ha visto la sottoscrizione anche di: Alan CANESTRARI (Forza Italia), Daniele MESSERSI’ (Lega Nord), Giorgio SARTINI (Senigallia Bene Comune), Stefania MARTINANGELI (M5S) e Maurizio Perini, ma questo non fa testo perché già aveva saltato il fosso passando con la maggioranza tradendo chi lo aveva votato. Scusate, ma questa la chiamate “opposizione”? No, non lo è, per noi fare opposizione è tutta un’altra cosa. Per noi fare opposizione significa “combattere” fino a quando i problemi vengono risolti al 100% e non in maniera ambigua.

Le motivazioni, meglio chiamarle “scuse”, di questa problematica non stanno proprio in piedi. Crisi, disagio, condizioni socio economico disastrose, sono semplici scuse. I Parcheggiatori extra comunitari sono abusivi e si muovono nell’illegalità più totale. L’Amministrazione lo sa bene, ma ora ha trovato la formula (“inserendo” ai cittadini la famosa supposta) per destinarli a qualche Cooperativa rossa esistente o che si formerà, in questo modo lo Stato verserà a queste la quota di 35 euro al giorno cadauno.

Nuova mozione, nuovo modo trovato per ingrassare le tasche di qualcuno, ovviamente a discapito dei cittadini che continueranno a dover combattere l’insistenza, spesso anche violenta, dei parcheggiatori abusivi che chiedono un obolo o che tentano di vendere merce contraffatta o rubata.

Nelle parole dell’Amministrazione è più che evidente come tentino di “indorare la pillola” (supposta) ai cittadini, loro parlano di “forme di associazionismo cooperativo tra gli extra comunitari e i residenti per gestire alcuni parcheggi del territorio comunale” in accordo con chi? Indovinate un po’? In accordo con la Consulta dei Migranti, la Consulta del Volontariato, le varie Associazioni del Territorio e, “dulcis in fundo”, la Caritas… ma guarda un po’, in pratica tutti quelli che gestiscono queste persone da sempre, come “Mafia Capitale” ci ha insegnato.

Non cambierà quindi nulla, il problema rimarrà, e il Cittadino ci dovrà combattere e prima o poi accadrà qualche cosa di poco piacevole, come, notizia di ieri, il calcio dato ad una bambina sulla spiaggia da un “Vu Cumprà”. Episodio gravissimo, inaudito, sconcertante e vergognoso, accaduto perché a Senigallia esiste una Amministrazione che per comodo chiude gli occhi, quindi a parole ti dice che ha rilasciato solo venti licenze agli ambulanti in spiaggia, ma di fatto non facendo costanti controlli, sulla spiaggia di velluto ne girano a centinaia di Vu Cumprà.

In questa vicenda ci saremmo aspettati dall’opposizione qualche cosa in più di una firma su una mozione che prende in giro i Cittadini, ma così non è stato. Quindi l’Amministrazione ha servito alla cittadinanza l’ennesimo bel “cetriolo”.

Per Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale l’illegalità dei parcheggiatori abusivi si combatte solamente con una Ordinanza apposita e chiedendo al Prefetto, al Questore e a tutte le Forze dell’Ordine, di presidiare in borghese i  parcheggi in modo da contrastare con tenacia il fenomeno. Tempo tre mesi e sarebbero “migrati” altrove. Ma a Senigallia non funziona così, perché gli extra comunitari fanno guadagnare le cooperative rosse e le associazioni varie.

*Coordinatore Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale di Senigallia

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: