Convenzione di tre anni tra l’Università di Urbino e il Rotary

Convenzione di tre anni tra l’Università di Urbino e il Rotary

Si propone di instaurare un rapporto di collaborazione finalizzato sviluppare e promuovere azioni formative, progetti ed incontri che possano fornire un significativo contributo alla crescita culturale e professionale dei giovani, nonché all’orientamento nel mondo del lavoro attraverso diverse forme di collaborazione

Convenzione di tre anni tra l’Università di Urbino e il Rotary

URBINO – L’Università di Urbino Carlo Bo, rappresentata dal Rettore Vilberto Stocchi e il Rotary Urbino Distretto 2090, nella figura del Presidente per l’anno rotariano 2015/2016 Arch. Roberto Imperato, hanno firmato una convenzione, valida per un periodo di 3 anni, e si propongono di instaurare tra loro un rapporto di collaborazione finalizzato sviluppare a promuovere azioni formative, progetti ed incontri che possano fornire un significativo contributo alla crescita culturale e professionale dei giovani, nonché all’orientamento nel mondo del lavoro attraverso diverse forme di collaborazione. Fra i loro obiettivi quello di favorire la crescita economica, culturale e sociale del territorio di appartenenza attraverso la collaborazione con Amministrazioni, Enti, imprese e associazioni che possa consentire di valorizzare le conoscenze disponibili al suo interno. Diverse le forme di cooperazione: sviluppare progetti di ricerca su tematiche economiche, ambientali, culturali e sociali inerenti il territorio urbinate e il Montefeltro; realizzare congiuntamente progetti di valorizzazione del territorio; realizzare iniziative di interesse sociale e culturale; realizzare progetti di servizio a supporto di realtà o categorie disagiate o svantaggiate; organizzare e promuovere incontri che possano mettere in contatto giovani universitari con professionisti ed imprenditori al fine di fornire orientamento nelle scelte professionali. Uniurb individua quale referente e responsabile della presente convenzione il prof. Fabio Musso, mentre il Rotary l’arch. Roberto Imperato. (eg)

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it